Coltiva droga per 2,1 mln euro,arrestato

(ANSA) – LIVORNO, 13 OTT – Scoperta una grande coltivazione
di marijuana a Livorno, nella zona sud della città. Il
proprietario che secondo le indagini la coltivava, uno chef di
46 anni, è stato arrestato dalla Gdf per detenzione e produzione
di stupefacenti. Ora è in carcere. Trovata nella sua villetta e
nel terreno accanto una piantagione da cui avrebbe ricavato
droga per un valore di mercato di 2,1 mln di euro. Decisivo il
forte odore che proveniva dalla serra allestita per la
produzione completa. I finanzieri hanno individuato la
coltivazione proprio grazie all’insistente odore che si
diffondeva per le strade. Sequestrati 8,6 kg di marijuana pronti
per la vendita; 704 piante di canapa indiana; 87 lampade alogene
alimentate da impianti fotovoltaici; la villetta di 244 mq e il
terreno adiacente di 1.045 mq. La droga già pronta avrebbe reso
17 mila dosi, le piante avrebbero prodotto ulteriori 300 grammi
ciascuna. Le stime Gdf dei ricavi sono di 86 mila euro per la
droga pronta e di oltre 2,1 milioni per quella in produzione.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte