Comunali:il ‘secondo’ primo giorno di Bucci, a lavoro alle 7.15

Giu 14, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – GENOVA, 14 GIU – Dopo la lunga giornata di ieri,
    terminata quasi a mezzanotte tra dirette televisive e un
    hamburger con patatine mangiato in piedi nella sala stampa del
    Comune, Marco Bucci questa mattina alle 7.15 era nel suo ufficio “come ogni giorno, dopo aver fatto colazione con la focaccia nel
    caffé”, ha ricordato, per il primo giorno del suo secondo
    mandato come sindaco di Genova. Ieri sera la telefonata di
    Silvio Berlusconi 20.15, per fare i complimenti.
        Anche quella di oggi è però una giornata di non ordinaria
    amministrazione, tra interviste tv e radio e strette di mano,
    incontri politici e impegni istituzionali. In mattinata la
    visita del leader della Lega Matteo Salvini, fatto aspettare
    qualche minuto al sesto piano, dove si trova l’ufficio del primo
    cittadino. “C’è qualcuno in ufficio, non so chi”, ha scherzato
    Bucci rientrando a Tursi a metà mattinata dopo aver partecipato
    a un convegno della Uiltrasporti. Poi il pranzo in ufficio
    ordinato da una latteria del centro storico – questa volta
    omelette e verdure – e poi una mezzora nella camera ardente
    allestita in Comune per Giuseppe Pericu, l’ex sindaco di Genova
    morto ieri a 84 anni. Bucci ha parlato privatamente con la
    famiglia di Pericu, figli e nipoti, per una ventina di minuti.
        Nel pomeriggio altri impegni: un passaggio all’evento Expandere
    Liguria della Compagnia delle opere, alla chiusura del convegno
    di Banca d’Italia sull’economia della Liguria e infine alla
    cerimonia di apertura della regata Nastro Rosa. Rientrerà in
    ufficio per fare il punto sul voto, con i dati definitivi,
    insieme ai collaboratori. Anche per iniziare a immaginare la
    nuova giunta che vuole mettere a punto entro il 15 luglio.
        (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Morta a 96 anni Eleonora Sambri, la partigiana Mimì

    Morta a 96 anni Eleonora Sambri, la partigiana Mimì

    (ANSA) - BOLOGNA, 30 GIU - È morta a 96 anni la partigiana Eleonora Sambri, nome di battaglia Mimì. Ne dà notizia il Comune bolognese di Castel Maggiore. Nata il 3 maggio 1926 a Bentivoglio (Bologna), Eleonora Sambri iniziò il lavoro di mondina il primo giugno 1944....