Con 80 voci del nostro tempo al via Link a Trieste

Mag 5, 2022

  • Condividi l'articolo

    TRIESTE – Al via oggi a Trieste “Link – Festival del giornalismo” con 80 protagonisti che si daranno appuntamento nella Fincantieri Newsroom di piazza Unità per raccontare l’attualità in presa diretta, con approfondimenti sulla guerra in Ucraina. Oggi alle 19, dopo l’inaugurazione con le note di pace dell’International Flute Quartet del Conservatorio Tartini, è in programma la consegna del Premio FriulAdria Testimoni della Storia all’inviato e editorialista Aldo Cazzullo. Tra gli appuntamenti del festival, sabato è atteso in esclusiva italiana l’economista politico inglese Raj Patel, autore di un saggio centrale per il mondo ancora alle prese con la crisi pandemica e dilaniato da guerre e diseguaglianze: “Infiammazione. Medicina, conflitto e disuguaglianza” (Feltrinelli). A Link l’attualità sarà declinata anche attraverso la presentazione di libri, con le novità di Gianluigi Nuzzi, Fabrizio Roncone, Francesco Battistini, Sergio Rizzo, Gian Antonio Stella, e attraverso gli esperti di geopolitica Dario Fabbri, on stage con “Roulette russa. La guerra di Putin”, e Franco Di Mare, con una conferenza scenica sulle fake news. Di sostenibilità l’economista Chiara Mio parlerà, tra gli altri, con il direttore del Sole 24 Ore Fabio Tamburini. Attesa anche l’attrice Alessandra Mastronardi, ambasciatrice Unicef, che sabato incontrerà il pubblico di Link.
        Il festival chiuderà domenica sera con un dialogo con Ted Neeley, iconico “Jesus Christ Superstar” da 40 anni in scena.
        Diversi i corrispondenti a Link Festival, da Giovanna Botteri a Marc Innaro e Barbara Gruden. Il Premio Fieri 2022 sarà consegnato all’ad di Fincantieri Giuseppe Bono, il Premio Unicef ‘I nostri Angeli’ alla Federazione Nazionale Stampa Italiana.
        Domenica sono attesi tra gli altri il ministro degli Affari regionali, Mariastella Gelmini, e il presidente del Fvg e della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga. 
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Bankitalia: debito a 2.755 miliardi, a marzo +19 miliardi

    Bankitalia: debito a 2.755 miliardi, a marzo +19 miliardi

    Il debito pubblico italiano si è attestato a marzo a 2.755,4 miliardi in crescita di 18,9 miliardi rispetto al mese precedente. Lo comunica Bankitalia sottolineando che l'aumento è dovuto al fabbisogno (22,8 miliardi), che ha più che compensato la riduzione delle...