• Conte guarda al sud e chiude la campagna nel cuore di Roma

    Condividi l'articolo

    Al via la manifestazione di M5s per la chiusura della campagna elettorale. Ad aprire l’evento la senatrice Alessandra Maiorino, accompagnata da un gruppo di ragazzi di M5s di Civitavecchia, che ha parlato del tema dei diritti.

    Nessun simbolo di M5s sul palco dal quale Giuseppe Conte chiuderà la campagna elettorale. Sullo sfondo del palco e sui maxi schermi campeggia il logo “Dalla parte giusta. Conte presidente”.

    Conte ribadisce il suo no a un eventuale governo di unità nazionale. “No. Un governo di larghe intese lo abbiamo già sperimentato come quello dei ‘migliori’, e non abbiamo avuto nessun risultato”, ha detto a Restart. “Mi auguro che l’Italia abbia un governo con un progetto politico serio, che si torni alla politica per offrire un indirizzo di politica sociale forte, coraggioso e preciso. Noi abbiamo le carte in regola per rispondere alle esigenze del Paese. E io ho già dimostrato a Palazzo Chigi di non perdere lucidità nella gravissima crisi del Covid e di difendere gli interessi dei cittadini”, conclude.

    “Dobbiamo pensare a un cashback fiscale. Lo sperimenteremo per le spese sanitarie e veterinarie che consenta di avere uno sconto immediato”. Lo dice Giuseppe Conte di M5S a Restart. “Sono convinto della bontà delle nostre proposte. Vogliam trasformare questo Paese”, conclude.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte