Conte perde altri pezzi: persino Casalino critica il suo diktat sulla Rai

Nov 26, 2021

  • Condividi l'articolo

    Giuseppe Conte rischia di perdere un altro anello del cerchio magico: il fido Rocco Casalino prende (salvo poi correggere il tiro) le distanze dal diktat (la decisione di non partecipare ai talk) del leader dei Cinque stelli sulla Rai.

    La corte si restringe. Anche Stefano Buffagni, fino a ieri annoverato tra i fedelissimi dell’avvocato di Volturara Appula, pare sia rientrato sotto la protezione del ministro degli Esteri Luigi di Maio. La presenza di Buffagni nella delegazione grillina a Dubai al fianco del titolare della Farnesina conferma il riavvicinamento.
    L’ex premier non riesce a imporre la leadership e ora cambia metodo: ecco il modello Università. Il prof Conte risale in cattedra con gli allievi-parlamentari del M5S. È diventato un caso il messaggio spedito dallo staff del capo politico ai gruppi parlamentari: «Ciao a tutti, volevamo avvisarvi che il presidente del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, oggi riceverà i portavoce che vorranno interloquire con lui in sala Siani (V° piano-bis del palazzo dei gruppi) dalle 16.00 alle 20,00».

    Un messaggio-avviso che ricalca quelli affissi nei dipartimenti delle Università per informare sull’orario di ricevimento dei prof. Ora sono due le grane per l’avvocato del popolo: il divieto di andare in Rai e l’accesso al contributo del 2×1000 per il Movimento. Sul primo capitolo, si registra lo strappo con Casalino che prima si dissocia. E poi prova a correggere la linea, dopo l’intervista (smentita) al Riformista. Ma il succo non cambia: il portavoce pare non fosse d’accordo con l’editto contiano sullo stop alle partecipazioni in Rai. Divieto che potrebbe già cadere nei prossimi giorni. Sull’altro tema, il via libera al 2×1000, arriva una doppia giravolta. Dopo i colloqui con i gruppi parlamentari, Conte decide la svolta (quasi epocale) per il Movimento: sì ai soldi pubblici. Partono subito i distinguo. Il capo ingrana la retromarcia e rimanda la decisione agli attivisti: a inizio della prossima settimana la votazione. Sullo sfondo restano due partite, tutte politiche: Colle ed elezioni anticipare. Conte vorrebbe spedire Draghi al Quirinale e puntare sul voto anticipato. Ma dovrà fare i conti con Di Maio.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Covid: Conference League; rinviata Tottenham-Rennes

    Covid: Conference League; rinviata Tottenham-Rennes

    La partita di giovedì fra Tottenham e Rennes, valida per la fase a gironi della Conference League, è stata rinviata a causa del focolaio di Covid nel club londinese, dove ci sono 13 positivi, fra i quali otto giocatori. L'annuncio del rinvio è stato dato dal...

    Bonucci, ‘speravamo nel primato, obiettivo minimo i quarti’

    Bonucci, ‘speravamo nel primato, obiettivo minimo i quarti’

    (ANSA) - TORINO, 08 DIC - "Ci speravamo che potesse succedere: dovevamo pensare a noi e non a ciò che capitava in Russia, è stato bello festeggiare alla fine insieme ai nostri tifosi": così Leonardo Bonucci commenta la qualificazione agli ottavi di finale della...