Cop 26, tecnologia Cisco per la Conferenza di Glasgow

Ott 25, 2021

  • Condividi l'articolo

    Cisco è partner della Conferenza delle Nazioni Unite sul Cambiamento Climatico (COP 26) in programma a Glasgow dal 31 ottobre al 12 novembre con l’obiettivo di mettere a disposizione il  supporto tecnologico necessario a garantire lo svolgimento dei lavori in maniera flessibile e inclusiva. Con la piattaforma Legislate for Webex – progettata per realizzare in tutta sicurezza le conversazioni a distanza – i partecipanti a distanza potranno interagire con i loro colleghi, votare le mozioni e disporre sia della traduzione simultanea dal vivo che dei sottotitoli.

    Fin dall’inizio l’Italia ha giocato un ruolo di primo piano nell’organizzazione di COP 26, organizzando a Milano sia la Conferenza preparatoria (PRE-COP26), sia l’evento ‘Youth for Climate’ in collaborazione con il governo britannico. ‘Durante i lavori preparatori di Milano, giovani di tutto il mondo hanno fatto una richiesta chiara: agire immediatamente con scelte che preservino il futuro loro e quello del Pianeta’ ha commentato Gianmatteo Manghi, Amministratore di Cisco Italia. ‘Il percorso che sarà definito dalle decisioni della comunità internazionale trova nella tecnologia digitale un alleato con cui sviluppare soluzioni innovative, che siano mezzo di coesione e inclusione’

    Tutte le sessioni dell’evento di Glasgow saranno gestite da ‘moderatori digitali’, che grazie alle funzionalità offerte da Webex avranno il compito di garantire lo stesso livello di coinvolgimento a tutti. Cisco fornirà anche una connessione internet sicura allo stato dell’arte in tutte le location e le tecnologie di rete impiegate durante l’evento saranno infine riutilizzate, in modo da non sprecare alcuna apparecchiatura.

    ‘Siamo orgogliosi di aiutare i policy maker e i loro collaboratori di tutto il mondo a unirsi alle più importanti negoziazioni sul clima di sempre’, ha commentato Fran Katsoudas, Chief People, Policy & Purpose Officer, Cisco. ‘Crediamo che progettare un futuro inclusivo dipenda da ognuno di noi, nessuno escluso. Le azioni di oggi per proteggere il Pianeta sono fondamentali per questo obiettivo. Siamo in un momento cruciale per le politiche sul clima e per il domani del nostro pianeta’.

    Quasi tutte le 3000 sessioni ‘fisiche’ avranno anche una componente digitale grazie al supporto del partner Cisco Gold ITGL, e ciò per assicurare che COP 26 produca i suoi risultati in modo rappresentativo e inclusivo.  ‘Cisco ha sviluppato una piattaforma inclusiva per partecipare a meeting ed eventi, in grado di favorire l’interazione delle persone presenti dal vivo o virtualmente.’, ha aggiunto Wendy Mars, Presidente di Cisco EMEAR. ‘Siamo molto orgogliosi del modo in cui i nostri team e i partner europei hanno lavorato per creare un’esperienza ibrida più sicura e inclusiva in occasione di COP26. Le nostre tecnologie e innovazioni sono una parte importante della transizione green e digital che permetterà di creare un futuro sostenibile e inclusivo per tutti’.

    Alok Sharma, Presidente Designato di COP26, si è detto lieto di dare il ‘benvenuto a Cisco come partner della conferenza sul clima. Non vedo l’ora di lavorare con Cisco e con tutti i nostri partner per fare in modo che l’evento si svolga con successo e in modo inclusivo’


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • REGIONE. LUNEDÌ AL VIA L’OBBLIGO DEL GREEN PASS A BORDO DEI BUS

    REGIONE. LUNEDÌ AL VIA L’OBBLIGO DEL GREEN PASS A BORDO DEI BUS

    LUNEDÌ AL VIA L’OBBLIGO DEL GREEN PASS A BORDO DEI BUS     Start Romagna, 4 dicembre 2021 - Da lunedì, secondo le norme emanate dal Governo, per accedere ai servizi del trasporto pubblico locale o regionale sarà obbligatorio essere in possesso di Green Pass...