Cosa succede in Italia Viva (con vista Colle)

Dic 23, 2021

Condividi l'articolo

Due parlamentari hanno aderito ad Italia Viva, consentendo così a Matteo Renzi di allargare le sue fila per la sfida chiave del Quirinale. C’è del resto curiosità sulla linea dell’ex premier in vista del Colle. E almeno qualche elemento è emerso durante la mattinata di oggi, con le dichiarazioni relative alla formula politica che può essere utilizzata: per l’ex presidente del Consiglio la maggioranza odierna può scomporsi per scegliere l’inquilino del Quirinale.

Nel corso della giornata odierna, Maria Elena Boschi ha fatto gli onori di casa alle deputate che hanno deciso di aderire ad Iv: “Accogliamo con soddisfazione l’ingresso di due deputate nel Gruppo Parlamentare di Italia Viva. A Flora Frate e a Maria Teresa Baldini diamo il nostro benvenuto”. Si tratta di una parlamentare eletta con il MoVimento 5 Stelle, la prima, ed di una deputata che è invece passata tra le maglie di Cambiamo prima di scegliere Iv.

Poi la Boschi ha continuato, così come ripercorso dall’Adnkronos: “La nostra comunità – ha detto – , con l’arrivo di Frate e Baldini si amplia con nuove competenze. Le loro esperienze parlamentari e sul territorio potranno dare un contributo prezioso a una squadra coesa che mette al centro un’identità riformista. Queste nuove adesioni a Italia Viva e ai principi espressi nella nostra Carta dei valori – ha chiosato l’ex ministro – sono il segno evidente che il nostro progetto è attrattivo ed è destinato a crescere”. Sono movimenti che possono di sicuro interessare il quadro generale, soprattutto considerando il possibile Vietnam parlamentare che potrebbe andare in scena da qui a qualche settimana.

Sullo sfondo, del resto, c’è il ventilato rischio elezioni, che sarebbero la conseguenza più naturale se Mario Draghi venisse eletto capo dello Stato. Con l’intervista rilasciata oggi a Repubblica, Renzi ha intanto preso posizione sugli schemi possibili per scegliere il successore di Sergio Mattarella, sottolineando come non per forza si debba procedere ad un’elezione comprendente la medesima maggioranza che sostiene oggi il governo di unità nazionale. Il presidente del Consiglio in carica, durante la conferenza stampa di fine anno di ieri, ha espresso tuttavia un’altra opinione in materia.

Italia Viva potrà così contare su due voti in più. Il che può sembrare poco ma, tenendo sempre a mente quale sia lo sfondo della situazione, non è irrilevante.


Fonte originale: Leggi ora la fonte