Covid: 90/enne dice ‘non mi curate’, salvato

(ANSA) – COMO, 15 NOV – Sta bene ed è stato dimesso un
paziente di 90 anni (91 anni tra pochi giorni), che era stato
ricoverato nell’ospedale di Alta Valle Intelvi nel comasco e
che, quando le sue condizioni si sono aggravate, ha chiesto ai
medici che lo avevano in cura di non perdere tempo con lui.
    La sua storia è stata racconta da Giuseppe Vallo,
responsabile Riabilitazione Respiratoria presso Il Cof Lanzo
Hospital che sulla sua pagina Fb ha scritto un post sotto forma
di lettera indirizzata all’anziano.
    Ricoverato per Covid, il primo di novembre, il novantenne già
il giorno successivo ha avuto bisogno del casco per
l’ossigenazione. “Mi hai stretto la mano e mi hai detto: ‘dottore ho fatto tutto quello che volevo nella mia vita ho 90
anni lasciami andare’ – ha scritto Vallo – Dopo 15 giorni ti
abbiamo tirato fuori dalla camera intensiva, bello come prima,
ci hai ringraziato così tante volte ma, la verità, é che noi
dobbiamo ringraziare te perché tu ci dai la speranza e la voglia
di continuare ogni giorno a lottare”.
    Il Cof di Alta valle Intelvi (un comune di circa 3000
abitanti, nato 3 anni fa dalla fusione di 3 piccoli paesi Lanzo
d’Intelvi, Pellio Intelvi e Ramponio Verna) è una Clinica
Ortopedica e Fisiatrica, che solo da qualche settimana ha dovuto
riconvertire un reparto ad assistenza Covid. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte