Covid: a Genova boom di richieste per micro asili

Gen 7, 2022

Condividi l'articolo

(ANSA) – GENOVA, 07 GEN – Si chiamano ‘Tagesmutter’,
letteralmente significa “mamme di giorno”: si tratta di
professioniste riconosciute dal Ministero dello Sviluppo
Economico che accolgono nella propria abitazione un massimo di
cinque bambini in contemporanea per permettere alle famiglie di
conciliare famiglia e lavoro. Una sorta di servizio a metà tra
micro-asilo e babysitteraggio che sta crescendo in epoca covid.
    A Genova ce ne sono circa venti gestite dalla Cooperativa
Tagesmutter Arcobaleno di Cristina Polastro. La domanda rispetto
all’offerta è più alta. ” Il 30/40% delle domande non può essere
soddisfatta. La pandemia ha evidenziato tale necessità perché
molte mamme scelgono di mandare i figli in ambienti meno
frequentati rispetto all’asilo tradizionale per ridurre il
rischio di contagio. In un ambiente domestico si sentono più
sicure”.
    Marta Brusoni capogruppo in consiglio comunale di Vince Genova promette il massimo sostegno per aumentare in tempi brevi il
numero di Tagesmutter. «Ho già posto la questione all’attenzione
del consiglio comunale affinché il Comune favorisca l’apertura
di nuovi centri Tagesmutter”. Le donne che scelgono questo
impiego devono svolgere 200 ore di corso in aula e 50 di
tirocinio. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte