Covid: Gb riapre le scuole, ma con test e mascherine

Gen 3, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – LONDRA, 03 GEN – Riapertura post natalizia delle
    scuole confermata nel Regno Unito dai prossimi giorni, malgrado
    i contagi Covid alimentati dalla nuova variante Omicron, ma con
    un rafforzamento dei protocolli di cautela sanitaria per i
    ragazzi: lo ribadisce oggi il governo di Boris Johnson per bocca
    del ministro dell’Istruzione, Nadhim Zahawi, precisando che
    anche in Inghilterra – di gran lunga la maggiore nazione del
    Regno – sarà introdotto non solo il già annunciato obbligo di
    mascherina in aula per gli studenti di medie e superiori, ma
    anche quello di un test negativo per rientrare dalle vacanze e
    d’un doppio tampone settimanale di controllo per tutti.
        Zahawi ha sottolineato che l’imposizione delle mascherine a
    lezione resterà peraltro in vigore solo “il tempo strettamente
    necessario”, con scadenza al momento fissata al 26 gennaio. E
    che i kit per i test verranno forniti gratuitamente ai vari
    istituti. La mascherina era già prevista, al pari dei tamponi,
    nelle scuole di Scozia e Irlanda del Nord, dove su sanità e
    istruzione decidono i governi locali regionali, mentre in Galles
    scatteranno pure alla ripresa del dopo Natale con la sola
    differenza che i test settimanali saranno 3. L’opposizione
    laburista, che governa proprio in Galles, accusa in ogni caso
    l’esecutivo centrale Tory di aver ritardato troppo le sue
    decisioni relative all’Inghilterra, tanto più che l’ondata
    Omicron sta causando nell’isola buchi nel settore scolastico –
    come in quello cruciale degli ospedali e in altro ambiti – in
    conseguenza delle assenze di personale legate ai contagi o ai
    contatti con persone infettate (sebbene per quest’ultima
    fattispecie la durata dell’isolamento sia stata già ridotta nel
    Paese).
        Lo stesso governo Johnson ha anticipato che la revisione
    delle regole generali sull’emergenza Covid, attesa in settimana,
    non comporterà neppure ora la reintroduzione di alcuna nuova
    restrizione modello lockdown poiché gli ultimi dati “non lo
    giustificano”: visto il calo dei casi complessivi registrato
    ieri (sia pure a quota 137.000 circa) e il contenimento dei
    morti, a fronte di un numero di vaccini salito a circa 35
    milioni di terze dosi booster già somministrate e a un totale di
    ricoveri in aumento, ma per ora lontano dai picchi della prima
    ondata della pandemia. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Serie A: Cagliari-Fiorentina

    Serie A: Cagliari-Fiorentina

    La Fiorentina a Cagliari senza Dusan Vlahovic e Riccardo Saponara dopo aver annunciato, attraverso un comunicato sui propri canali ufficiali, che ''due membri del gruppo squadra regolarmente vaccinati e asintomatici sono risultati positivi al Covid-19 ad un tampone...

    Serie A: Napoli-Salernitana si gioca

    Serie A: Napoli-Salernitana si gioca

     "L'U.S. Salernitana 1919 comunica che, a seguito dei tamponi effettuati in data odierna, due calciatori si sono negativizzati". Lo fa sapere la società granata attraverso una nota pubblicata sul sito ufficiale. Al momento i calciatori ancora positivi sono sei,...