Covid: presidente Union Berlino, politici ‘usano’ il calcio

Gen 5, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – BERLINO, 05 GEN – Il presidente dell’Union Berlino,
    club che milita in Bundesliga, ha accusato la classe politica di
    imporre misure restrittive al calcio professionistico, come le
    partite a porte chiuse, non per motivi di salute, ma per
    dimostrare ai propri elettori di darsi da fare per combattere il
    Covid.
        I politici “hanno preso l’abitudine di usare la popolarità
    del calcio per veicolare le proprie idee, i propri obiettivi
    politici (…), del tipo ‘bisogna fare qualcosa di visibile’ “,
    ha denunciato Dirk Zingler dalle pagine del quotidiano Sport
    Bild. “Ovviamente gli stadi sono un bersaglio naturale, perché
    il calcio ha un ampio raggio d’azione. Ma indicare gli spalti
    come luogo di contaminazione è disonesto”, ha affermato.
        Secondo Zingler, il rischio di contagio negli stadi è “molto
    basso”, perché gli spettatori “stanno all’aria aperta” e sono
    ammesse solo persone vaccinate o guarite, “peraltro testate e
    con indosso le mascherine”. “Svuotiamo gli stadi e rimandiamo le
    persone a casa o al pub, dove si riuniscono per guardare le
    partite”, ha sottolineato con rammarico il dirigente. L’Union ha
    giocato la sua ultima partita di Bundesliga in casa il 15
    dicembre, davanti a 5.000 spettatori autorizzati. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • L’Onu fa un offerta di lavoro alla ex cancelliera Merkel

    L’Onu fa un offerta di lavoro alla ex cancelliera Merkel

     Una proposta di lavoro per l'ex cancelliera Angela Merkel arriva dall'Onu. Il segretario generale Antonio Guterres ha offerto alla ex leader tedesca la presidenza di un comitato di consulenza sulle proprietà e i beni pubblici globali. Si tratta di un progetto...