Covid: sindaco di Pozzuoli proroga stop parchi e lungomare

(ANSA) – POZZUOLI (NAPOLI), 15 NOV – Il sindaco di Pozzuoli
(Napoli), Vincenzo Figliolia, ha prorogato fino al 30 novembre
la chiusura al pubblico – con divieto di accesso, sosta ed
attività motoria – del lungomare Pertini in Via Napoli, della
passeggiata pedonale del lago d’Averno a Lucrino, della darsena
nel centro storico e della villetta di Lucrino adiacente alla
piscina comunale. E’ un inasprimento delle misure previste per
la ‘zona rossa’, viene spiegato dal Comune, per evitare
assembramenti e frequentazioni assidue da parte dei residenti.
    Nel provvedimento, che proroga una precedente ordinanza in
scadenza il 16 novembre, viene interdetto anche il tratto di
passeggiata a mare che va dal manufatto ex Vicienzo a Mare ai
piedi del Rione Terra e il tratto di Via Italia compreso tra
l’incrocio con la Strada Provinciale Lucrino intorno al Lago e
il civico 63, ad esclusione dei residenti e dei titolari di
attività. Prorogata, inoltre, la chiusura dei parchi pubblici
cittadini (Villa Avellino, Oasi Monte Nuovo e Parco Urbano
Attrezzato) e tutti gli impianti sportivi pubblici e privati –
compresi piscine, centri e circoli sportivi, ad eccezione di
quelli utilizzati per le attività professionistiche,
semi-professionistiche e dilettantistiche di livello nazionale.
    Sospese le fiere settimanali del mercoledì di Monterusciello e
Rione Toiano, con l’aggiunta del mercato giornaliero non
alimentare che si svolge in maniera itinerante. Il
provvedimento, infine, ha stabilito la chiusura per l’intera
giornata dei parcheggi Multipiano e del Molo Caligoliano e la
chiusura alle ore 15 del parcheggio del Mercato Ittico
all’Ingrosso. Prorogato fino al 30 novembre anche la chiusura al
pubblico degli uffici comunali, tranne che per i servizi
essenziali.
    A Pozzuoli nelle ultime 48 ore si è registrato un record di
contagiati pari a 163 persone con due decessi. In totale
dall’inizio dell’epidemia in città si sono avuti 1556 casi
positivi, al momento 1235 sono in cura con 1227 in isolamento
domiciliare ed 8 ospedalizzati e 19 decessi. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte