Covid:in pista 500 giovani accalcati a ballare,chiuso locale

(ANSA) – TREVISO, 12 OTT – Quando la polizia di Treviso e i
vigili del Fuoco sono entrati all’Oxigene di Villorba e hanno
fermato la musica e accese le luci, in pista c’erano 500
giovani, età media 20 anni, tutti accalcati tra loro, le
mascherine praticamente assenti. Tutto abusivamente in quanto il
locale ha solo la licenza per somministrazione di bevande e non
per il ballo. Così è scattata la chiusura mentre al gestore è
stata comminata una sanzione di 20 mila euro e una denuncia
penale. Il blitz è scattato poco dopo mezzanotte e gli agenti si
sono trovati di fronte ad una situazione di notevole pericolo
sia dal punto di vista sanitario che di pubblica sicurezza, a
causa del sovraffollamento di avventori rispetto all’effettiva
capacità del locale e all’accertata inidoneità strutturale.
    Gravi e pericolose sono risultate anche le inadempienze delle
norme in materia di sicurezza ed antincendio in quanto il locale
presentava estintori non revisionati ed uscite di sicurezza e
vie di fuga ostruite. Il locale era già stato chiuso lo scorso
anno per lo stesso motivo, quando la polizia è intervenuta
mentre era in corso una festa danzante pur non avendo alcuna
licenza che lo consentisse. Peraltro il locale, al fine di poter
accogliere un numero sempre maggiore di clienti, aveva
attrezzato una terrazza, nell’area esterna, in difetto di
concessioni e di rilevazioni tecniche per somministrare le
bevande. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte