• Covip: in 9 mesi 2022 rendimenti negativi per oltre 10%

    Condividi l'articolo

     Il calo dei titoli azionari e l’aumento dei tassi di interesse registrato nei primi 9 mesi del 2022 ha fatto registrare un calo dei rendimenti dei fondi di previdenza integrativa. Lo segnala la Covip sottolineando che al netto dei costi di gestione e della fiscalità i rendimenti sono stai negativi e pari a -10,6% per i fondi negoziali, a -12,2% per i fondi aperti e del -12,4% per i Piani individuali pensionistici di ramo III a fronte di una rivalutazione del Rfr nello stesso periodo a causa dell’inflazione del 5,2%. Tra il 2012 e settembre 2022 i rendimenti medi annui restano positivi: 2,7% per i fondi negoziali, 3% per i fondi aperti e 3,3 % per i Pip di ramo III a fronte di una rivalutazione del Tfr del 2,2%.
        Le risorse destinate alle prestazioni dei fondi previdenziali integrativi sono, a fine settembre 2022, pari a 202 miliardi di euro con una riduzione di 10,9 miliardi rispetto a dicembre 2021 (-5,1%) “per effetto delle perdite in conto capitale determinate dall’andamento dei mercati finanziari”.
        (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte