• Cybersicurezza: Enisa, nel 2022 scesi gli investimenti Ue

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 24 NOV – Nonostante la crescente minaccia di
    cyberattacchi, come dimostrato da quello che oggi ha colpito
    l’Europarlamento, gli investimenti per le tecnologie
    informatiche dedicate alla sicurezza nell’Unione europea non
    sono cresciuti, bensì sono calati dell’1% rispetto al 2021. Lo
    rileva uno studio dell’Enisa, l’agenzia Ue per la
    cybersicurezza, che ha analizzato i dati raccolti da più di 1000
    operatori del settore informatico attivi nei 27 Stati membri
    dell’Unione. “La resilienza delle infrastrutture e delle
    tecnologie critiche dell’Ue dipenderà in larga misura dalla
    capacità di effettuare investimenti strategici”, ha spiegato il
    direttore dell’ Enisa, Juhan Lepassaar, commentando i risultati
    del report. “Sono fiducioso – ha continuato Lepassaar – che l’Ue
    abbia le competenze necessarie per raggiungere l’obiettivo di
    avere a disposizione le risorse adeguate per sviluppare
    maggiormente le capacità di sicurezza informatica in tutti i
    settori economici”. “La direttiva Ue del 2016 sulla sicurezza
    delle reti e dei sistemi informativi” e “le minacce online” – si
    legge nella nota dell’Agenzia – sono “i principali fattori che
    incidono sul budget per la sicurezza informatica”. Le grandi
    aziende investono in media 120.000 euro per l’intelligence
    contro le minacce sulla cybersicurezza (Cti), rispetto ai 5500
    euro delle piccole e medie imprese. Le aziende con Centri
    operativi di sicurezza propri (Soc) o internalizzati spendono
    invece circa 350.000 euro per mettersi al riparo dagli attacchi
    informatici, il 72% in più rispetto alla spesa degli operatori
    con Soc ibridi. Il 37% delle società che operano di servizi
    essenziali e dei fornitori di servizi digitali non dispone
    invece di un Soc. Enisa segnala, infine, che “i settori
    sanitario e bancario sostengono i costi più elevati tra i
    settori critici con un costo diretto medio di 300.000 euro in
    caso di attacco informatico”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte