Da Eto’o a Messi, stelle a San Siro contro razzismo

Mag 7, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – MILANO, 07 MAG – Da Eto’o a Messi, passando per
    Zanetti, Totti, Pirlo e Dybala: sarà una parata di stelle quella
    che sarà protagonista il prossimo 23 maggio a San Siro per
    l’Integration Heroes Match, incontro di beneficenza che nasce
    con lo scopo di rilanciare l’impegno contro ogni forma di
    discriminazione. Samuel Eto’o, ex fuoriclasse di Barcellona e
    Inter e attuale Presidente della federcalcio del Camerun, sarà
    l’ambassador ufficiale di uno dei primi incontri al mondo
    organizzati con lo specifico intento di promuovere l’inclusività
    e la multiculturalità favorendo un sistema più equo e libero da
    ogni tipo di discriminazione, sostenuto anche dalla Lega Serie
    A, da sempre attiva nella promozione dei valori cardine alla
    base dell’iniziativa.
        In campo, cosi, scenderanno degli assoluti pezzi da novanta.
        Ci saranno ovviamente alcuni dei compagni del Triplete
    nerazzurro di Eto’o: Júlio César, Sneijder e Zanetti. O ancora,
    grandi campioni come Totti, Thuram, Shevchenko, Dybala, Pirlo,
    Filippo Inzaghi e molti altri. In più la ciliegina sulla torta,
    uno dei più grandi compagni di squadra, e di vittorie, di Samuel
    Eto’o: Lionel Messi. “Da tutta la mia vita combatto contro l’ingiustizia e per un
    mondo più equo. Grazie alla mia fondazione ho potuto toccare con
    mano che, nonostante gli sforzi, io da solo non posso fare la
    differenza che vorrei – le parole di Samuel Eto’o, ambassador
    degli Integration Heroes -. La mia missione è quella di
    permettere ai più giovani di esprimersi con il mezzo del calcio
    come veicolo di solidarietà e uguaglianza, così come è stato per
    me”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Rimini. Concessioni balneari: indennizzi ai bagnini in base ai conti

    Rimini. Concessioni balneari: indennizzi ai bagnini in base ai conti

    La questione balneari verso la risoluzione. L'emendamento inserito nel ddl Concorrenza, che il premier Draghi vorrebbe portare all'approvazione del Parlamento entro il 31 maggio, pena il voto di fiducia, prevede la messa a gara delle concessioni balneari entro il 31...