E Tridico rilancia il salario minimo

Set 26, 2021

  • Condividi l'articolo

    Fuoco incrociato tra ex alleati. Giuseppe Conte e Matteo Salvini fanno a pezzi i reciproci cavalli di battaglia pur avendoli appoggiati nell’era del governo gialloverde. Alla vigilia delle amministrative sale lo scontro sul reddito di cittadinanza, la bandiera del M5s e su Quota cento, baluardo del Carroccio. L’uscita pensionistica anticipata in scadenza a fine anno «è un problema che va risolto», attacca Conte dal suo tour a Napoli. E all’ex alleato, Conte manda anche a dire che il reddito di cittadinanza «non è in discussione». Ed ecco l’attacco frontale al leader della Lega, nella città che ha la più alta percentuale di beneficiari di reddito di cittadinanza: «Da chi è attaccato il reddito? Da chi vive di politica da quando era ragazzino».

    Il sussidio è invece tutto in discussione replica Salvini: «Firmerò un emendamento Lega in manovra che garantisce un reddito solo a chi veramente non può lavorare, disabili, invalidi, coloro che assistono un parente a letto 24 ore su 24». Anche il segretario generale della Cisl Luigi Sbarra ha invocato un cambio di passo: «Il reddito ha deluso e ha fallito sui temi del lavoro».

    Il presidente dell’Inps Pasquale Tridico invece equipara la funzione svolta dal sussidio a quella del principio del salario minimo: «Il reddito ha funzionato come salario di riserva, fissando una soglia al di sotto della quale i cittadini non sono disposti a lavorare. E sono contento che si sia riaperto il dibattito sul salario minimo anche per dare speranza a 4 milioni di lavoratori che sono sulla soglia di 9 euro lordi all’ora. Persino in Cina ha prodotto incremento di benessere». Infine una battuta sul riscatto della laurea: «Si potrebbe pensare al riscatto gratuito per fini pensionistici, per incentivare gli studi». LoBu


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Green pass: Rumiz, portuali hanno tradito D’Agostino

    Green pass: Rumiz, portuali hanno tradito D’Agostino

    (ANSA) - TRIESTE, 16 OTT - "Vivo malissimo questa cosa, come un tradimento da parte di una classe di lavoratori che da questo presidente del Porto di Trieste è stata trattata con i guanti: la sensazione è che siamo fronte a dei lavoratori culturalmente molto deboli e...

    Altri due operai morti sul lavoro, in Toscana e Abruzzo

    Altri due operai morti sul lavoro, in Toscana e Abruzzo

    Non conosce fine la strage degli incidenti sul lavoro. Un operaio di 47 anni è morto in uno stabilimento di Santa Croce sull'Arno (Pisa), situato nella zona di via del Bosco. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e il 118 che nello stesso intervento ha...