• “Ecco quello che abbiamo fatto”. I successi del Cav in 10 anni di governo

    Condividi l'articolo

    Silvio Berlusconi prosegue con le sue video “pillole” quotidiane per avvicinare gli elettori alle urne il 25 settembre. Manca una settimana esatta al voto e questo è il rush finale di una campagna elettorale che ha visto il premier impegnato principalmente sui social, con una campagna media molto ben calibrata e orientata principalmente a spiegare i punti salienti del programma elettorale di Forza Italia. Un programma che non lascia indietro nessuno, orientato a offrire migliori condizioni alla società. L’ultimo video pubblicato da Silvio Berlusconi non è stato realizzato allo scopo di proporre ma di spiegare quello che il suo partito ha fatto in quasi dieci anni di governo.

    Siamo stati i soli a non mettere le mai le mani nelle tasche degli italiani e poi siamo stati i soli a non aumentare le tasse, ad abbassare davvero la pressione fiscale sotto il 40%“, ha spiegato Silvio Berlusconi nel suo video, rivendicando le misure fiscali adottate dai suoi governi, prima che la sinistra tornasse al governo e aumentasse il carico su cittadini e imprese. Anche per questo motivo, il Cavaliere ha puntato molto della sua campagna elettorale sulla istituzione di una flat tax al 23% come aliquota iniziale che, oltre ad alleggerire il carico sui cittadini, è orientata anche a far emergere il sommerso per aumentare il gettito fiscale del Paese.

    Quindi, il presidente di Forza Italia prosegue e rivendica che “siamo stati i soli a mantenere la disoccupazione sotto la media europea“, facendo leva su un elemento della società italiana che da sempre dà preoccupazioni, soprattutto a livello giovanile. Nel piano del nuovo programma di Forza Italia c’è anche la detassazione per gli imprenditori che decidono di assumere un giovane a tempo indeterminato, per il quale lo stipendio minimo, a prescindere dal tipo di contratto, dovrà essere di almeno 1000 euro al mese, cifra considerata basilare per il Cavaliere per consentire una vita dignitosa. “Siamo stati noi i soli a dare speranza ai giovani e ad abolire il servizio militare obbligatorio“, ha aggiunto Berlusconi.

    Siamo stati noi i soli a investire nel Sud“, ha spiegato il Cav ma, anche, “ad azzerare gli sbarchi dei clandestini prima che la sinistra permettesse l’invasione incontrollata. Nel 2010, grazie ai trattati che avevamo stipulato con gli Stati africani sul Mediterraneo, siamo riusciti a far sbarcare in Italia sol 4.400 migranti in un anno“, ha detto ancora Silvio Berlusconi, toccando uno dei temi principali. Nell’ultimo anno siamo già arrivati a 70mila sbarchi e mancano ancora 3 mesi e mezzo alla fine dell’anno.

    Quindi, ha concluso il Cavaliere, “con la nostra straordinaria politica estera, siamo riusciti a mettere d’accordo gli Stati Uniti, la Federazione russa e la Nato e a porre fine alla Guerra fredda, che ci aveva angosciato per oltre 50 anni“. Quindi, il Cavaliere sottolinea come, in Forza Italia, possano “essere orgogliosi di ciò che siamo riusciti a fare nei nostro quasi 10 anni di responsabilità a Palazzo Chigi“.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte