Egitto: icona rivoluzione 2011 condannato a 5 anni

Dic 20, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – IL CAIRO, 20 DIC – Alaa Abdel Fattah, una figura
    chiave nella rivolta del 2011 in Egitto e in custodia cautelare,
    è stato condannato a 5 anni di carcere da un tribunale del Cairo
    per “diffusione di informazioni false”. Lo rende noto la sorella
    e la sentenza, inappellabile, è stata poi confermata da una
    fonte giudiziaria che ha voluto mantenere l’anonimato. “Alaa è
    stato condannato a cinque anni di carcere”, ha scritto Mona Seif
    sul suo account Twitter. Altri due attivisti sono stati
    condannati a 4 anni di reclusione per le stesse accuse: si
    tratta di Mohamed al-Baqer, l’ex avvocato di Abdel Fattah, e il
    blogger Mohamed Ibrahim, alias Oxygen.
        Conosciuto come “l’icona della rivoluzione” del 2011 che ha
    estromesso dal potere il presidente Hosni Mubarak, Abdel Fattah
    è già stato oggetto di diverse condanne. È stato imprigionato
    sotto Mubarak, il suo successore islamista Mohamed Morsi
    (2012-2013) e l’attuale capo di stato Abdel Fattah al-Sisi. È in
    detenzione preventiva da oltre due anni e ha trascorso un totale
    di 7 anni in carcere dal 2013.
        Le sentenze del tribunale non possono essere impugnate.
        Richiedono l’approvazione finale del presidente egiziano.
        (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte