Eliseo, Trattato Quirinale grazie alla ‘vicinanza’ con Draghi

Nov 23, 2021

  • Condividi l'articolo

     “La visita di Emmanuel Macron a Roma, giovedì e venerdì, ha due obiettivi: preparare insieme con il presidente Draghi e il governo italiano la presidenza francese dell’Unione europea, e firmare il trattato del Quirinale”: lo hanno detto fonti dell’Eliseo, ricordando che l’idea del Trattato, “che ha avuto inizio a Lione al vertice bilaterale del settembre 2017, aveva conosciuto alcuni rallentamenti” ma è stato concluso nell’ultimo anno grazie a una “ritrovata relazione franco-italiana di qualità eccezionale, con la grande vicinanza fra Macron e Draghi che si traduce in relazioni di fiducia e rispetto reciproco”.  Il Trattato, secondo l’Eliseo, favorirà “la convergenza delle posizioni francesi e italiane e il coordinamento dei due Paesi in materia di politica europea ed estera, di sicurezza e di difesa, di politica migratoria, di economia, insegnamento, di ricerca, cultura e cooperazione transfrontaliera”.

    “Quanto si è letto sulla stampa italiana secondo cui questo Trattato andrebbe a rafforzare l’atteggiamento predatorio della Francia sull’economia italiana è completamente falso”: lo hanno fatto notare fonti dell’Eliseo. “Bisogna vedere la realtà delle cifre e della complementarietà economica franco-italiana, gli esempi di STMicroelectronics e di Stellantis. Quello che vorremmo creare non è del timore, ma una vera cooperazione reciprocamente vantaggiosa e questo è lo scenario che il Trattato del Quirinale proporrà”


    Fonte originale: Leggi ora la fonte