Empoli: Zanetti non si fida, ‘mi ricordo del Venezia’

Condividi l'articolo

(ANSA) – EMPOLI, 11 NOV – Paolo Zanetti, allenatore
dell’Empoli, appare decisamente soddisfatto per la seconda
vittoria consecutiva dei suoi e per i punti di vantaggio sulla
zona retrocessione, anche se ricorda quello che è accaduto col
suo Venezia lo scorso anno: “La squadra ha girato a +6 e poi
sapete com’è andata… La classifica la vedremo alla fine – dice
-, serve mettere dentro più punti possibili, consapevoli che
ogni partita è diversa. Oggi sfidavamo una squadra che doveva
per forza mettere tutto dentro, siamo stati bravi”.
    Mettere dentro Cambiaghi all’inizio della ripresa è stata la
mossa vincente. “La bravura di un tecnico – spiega – passa
sempre dai giocatori, sono contento per lui, ci serviva quel
tipo di caratteristica, la velocità, perché la partita era su un
piano di quel tipo. Il ragazzo merita tanto, sono felice abbia
fatto gol, ha grande qualità e si sta mettendo in mostra qui da
noi”. Per l’Empoli è stata un’altra gara sofferta: “Per il tipo
di squadra che siamo è impossibile arrivare all’obiettivo senza
soffrire – commenta -. A volte rischi di essere bellino ma non
vincere mai le partite, contano i punti e a volte serve
snaturare il proprio credo e mettere altro in campo”.
    E adesso c’è una sosta lunghissima. “Non avendo chi va ai
Mondiali si può lavorare su tanti aspetti – dice Zanetti -. Però
va detto che si entra subito nel mercato, sappiamo che ci sono
state situazioni particolari in estate sulle quali ci è servito
del tempo per recuperare. Dobbiamo essere bravi a capire cosa ci
serve veramente, è una situazione nuova e lo è per tutti”.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte