• Europa League: Friburgo-Juventus

    Condividi l'articolo

    Un piccolo vantaggio che non basta per stare tranquilli: la Juventus è arrivata in Germania forte dell’1-0 dello Stadium, ma il pass per i quarti di finale di Europa League è ancora tutto da conquistare. “Il Friburgo farà una gara diversa dall’andata, conosciamo le difficoltà” ha messo in guardia i suoi ragazzi Massimiliano Allegri, consapevole che ci sarà da sudare per continuare l’avventura europea. E proprio in questo campo c’è uno degli obiettivi più importanti della stagione dei bianconeri: “Facciamo un passo per volta – dice il tecnico – ma l’importante è riempire il calendario perché così ci divertiamo a giocare e ci alleniamo meno”. A Torino il Friburgo non è sembrato una squadra irresistibile ma spesso in casa ha saputo trasformarsi: in campionato, ad esempio, 27 dei 45 punti totali sono stati conquistati proprio all’Europa Park, uno stadio che in questa stagione è stato violato soltanto dal Borussia Dortmund, lo scorso agosto.

    Ma intanto, dall’infermeria sono arrivate buone notizie per i bianconeri: Di Maria e Chiesa sono stati regolarmente convocati e faranno parte della spedizione in terra tedesca. “Li abbiamo recuperati, difficilmente partiranno dal primo minuto perché altrimenti si rischia uno stop come quello di settembre – di aggiornamenti di Allegri, con il Fideo che ad inizio si fermò per un mese abbondante – ma saranno utili a gara in corso. Insieme a Vlahovic, che “tornerà a segnare presto” garantisce l’allenatore, potrebbe anche esserci Kean, in ballottaggio fino all’ultimo con Miretti. In porta, invece, tornerà Szczesny dopo il riposo goduto nella sfida contro la Samp. “L’Europa è molto stimolante: in campionato ci si prepara per conquistare i tre punti, qui possiamo vincere un trofeo” dice l’estremo difensore polacco. Come si supera il turno? “Dovremo ripetere la partita dell’andata, dobbiamo metterci ordine e compattezza – spiega il portiere – perché loro devono per forza segnare e perciò mi aspetto una squadra diversa”. L’obiettivo principale rimane la qualificazione in Champions per la prossima stagione: “Il prossimo anno vogliamo giocare di martedì o mercoledì, credo che anche con il -15 possiamo arrivarci tramite il campionato” conclude Szczesny. Davanti al portiere ci saranno Bremer e Danilo, per il terzo posto si candida anche De Sciglio. Il terzino, infatti, sembra in vantaggio su Gatti e Rugani, mentre Bonucci è stato fermato dagli acciacchi delle due gare ravvicinate tra l’andata contro il Friburgo e la sfida di campionato contro la Samp. Oltre al capitano mancheranno anche Alex Sandro e Milik, più ovviamente a Pogba. Per il ‘Polpo’ è un giorno speciale, il club gli ha riservato un bel messaggio per festeggiare i suoi 30 anni: “Avrebbe preferito festeggiare partendo per Friburgo, ma purtroppo non è possibile e in questa giornata vogliamo allora semplicemente abbracciare Paul, ricordargli quanto è importante per noi, e dirgli che sappiamo che il regalo più bello sarà il suo ritorno in campo”.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte