Eurovision song contest, ci si scalda per la seconda semifinale

Mag 12, 2022

  • Condividi l'articolo

    Dopo il successo della prima semifinale che ha tenuto incollati allo schermo oltre 5 milioni di telespettatori, è arrivato il momento della seconda semifinale dell’Eurovision song contest. I cantanti di 18 Paesi si sfideranno per conquistare l’ambito biglietto per la finale della kermesse e aggiungersi così al cast, al momento composto dai Big 5 (i rappresentanti di Italia, Francia, Spagna, Germania e Regno Unito) e dai primi 10 Paesi vincitori dell’11 maggio ovvero Svizzera, Armenia, Islanda, Lituania, Portogallo, Norvegia, Grecia, Ucraina, Moldavia e Paesi Bassi. A condurre la seconda semifinale al PalaOlimpico di Torino ci saranno ancora Laura Pausini, Mika e Alessandro Cattelan. I primi due si esibiranno in un duetto a sostegno della pace in Ucraina, sulle note di Fragile di Sting e People have the power di Patti Smith.

    La scaletta 

    Tra i Paesi che si esibiscono, grande attesa per San Marino che schiera Achille Lauro e per Malta con Emma Muscat, conosciuta in Italia per la partecipazione al talent Amici. Insieme a loro sul palco altri 16 artisti di altrettanti Paesi. A dare il via alla gara sarà la Finlandia con The Rasmus e il brano Jezebel. Poi a seguire sarà il turno di Israele (Michael Ben David – I.M), Serbia (Konstrakta – In Corpore Sano), Azerbaijan (Nadir Rustamli – Fade To Black), Georgia (Circus Mircus – Lock Me In), Malta (Emma Muscat – I Am What I Am), San Marino (Achille Lauro – Stripper), Australia (Sheldon Riley – Not The Same), Cipro (Andromache – Ela), Irlanda (Brooke – That’s Rich), Macedonia del Nord (Andrea – Circles), Estonia (Stefan – Hope), Romania (WRS – Llámame), Polonia (Ochman – River), Montenegro (Vladana – Breathe), Belgio (Jérémie Makiese – Miss You), Svezia (Cornelia Jakobs – Hold Me Closer), Repubblica Ceca (We Are Domi – Lights Off). 

    Achille Lauro all’Eurovision per San Marino

    La valutazione

    Dopo l’esibizione di tutti i cantanti, ogni nazione assegna due sessioni di punteggi da 1 a 8, 10 e 12 punti, uno affidato agli spettatori tramite televoto, messaggistica e sito dell’Eurovision, l’altro a una giuria composta da cinque addetti ai lavori. Possono votare le nazioni partecipanti (tranne che per il proprio artista), più Germania, Regno Unito e Spagna per la seconda semifinale. I migliori dieci passeranno il turno e si esibiranno nuovamente sabato 14, quando entreranno in gara anche i Big Five, ovvero i Paesi che accedono direttamente alla finale Italia, Germania, Regno Unito, Francia e Spagna. Nella finale votano tutte le nazioni partecipanti. 

    Mahmood e Blanco tra i Big five dell’Eurovision song contest

    Gli ospiti

    A prendere il testimone di Diodato che lo scorso martedì ha acceso il palco piemontese con il suo brano vincitore di Sanremo ‘Fai Rumore’, saranno i tre artisti de Il Volo, Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble. Quest’ultimo essendo risultato positivo al Covid si esibirà in versione virtuale. ‘Trasformeremo un problema in opportunità’, fa sapere il vice direttore di Rai1 Claudio Fasulo. Il trio, quando rappresentò l’Italia nella 60ma edizione di Eurovision Song Contest (2015), si aggiudicò il primo posto al televoto e il terzo in assoluto. 

    Ci sarà spazio anche per un passaggio di Germania (Malik Harris – Rockstars), Spagna (Chanel – SloMo), Regno Unito (Sam Ryder – Space Man) tra le Big Five, insieme a Italia e Francia, con accesso diretto alla finale. 


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • “C’è una nuova maggioranza”. Conte passa alle minacce

    “C’è una nuova maggioranza”. Conte passa alle minacce

    È un Giuseppe Conte furioso quello apparso davanti alle telecamere, evidentemente infastidito e irritato dall'elezione di Stefania Craxi come nuovo presidente della commissione Esteri al Senato. Un risultato che decreta una disfatta totale del Movimento 5 Stelle, che...

    Rimini. Deteneva materiale pedo-pornografico: arrestato un riminese

    Rimini. Deteneva materiale pedo-pornografico: arrestato un riminese

    La Polizia postale ha proceduto ad arrestare due persone con l'accusa più odiosa:  la detenzione di materiale pedo-pornografico. Uno dei due è un riminese che è stato beccato con migliaia di foto e video con sesso pedofilo e aveva precedenti per maltrattamenti....