F1: Rai Documentari ricorda Gilles Villeneuve a 40 anni da morte

Mag 6, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 06 MAG – A 40 anni dalla sua scomparsa, Rai
    Documentari dedica a Gilles Villeneuve una prima serata speciale
    il 10 maggio su Rai Due con “Gilles Villeneuve – L’Aviatore”: la
    vita e la storia di uno dei piloti simbolo della Ferrari, morto
    durante le prove di qualificazione del Gran Premio del Belgio
    del 1982 e ricordato ancora oggi come uno dei più coraggiosi e
    amati di sempre.
        La coproduzione Rai con la regia di Giangiacomo De Stefano
    ripercorre, con la voce narrante di Ivano Marescotti, la vita
    del pilota canadese e racconta, attraverso interviste, materiale
    di repertorio e animazioni, le corse che lo hanno visto
    protagonista, le sue incredibili prestazioni e i retroscena ad
    esse collegate. Da campione di motoslitte in Canada alle auto da
    corsa, Gilles Villeneuve ha portato il suo stile di guida “eccezionale” nel Circus della Formula 1.
        Scegliendo l’allora sconosciuto Villeneuve dopo Niki Lauda,
    Enzo Ferrari fa una scommessa con se stesso e scopre che il
    canadese ha le stesse cifre del Dna di Nuvolari, quelle di un
    uomo senza paura. Sboccia un grande amore. Villeneuve è un
    diamante grezzo con cui il Drake può dimostrare al mondo di
    essere ancora un grande scopritore di talenti e costruire quel
    mito del Cavallino che è stato sempre il suo obiettivo.
        Filo conduttore del documentario, il rapporto che l’Italia dei
    motori intrecciò con Villeneuve dalla fine degli anni ’70 fino
    al 1982, quando, con le sue leggendarie imprese
    automobilistiche, contribuì ad alimentare la cosiddetta “febbre
    Villeneuve”, una passione senza pari che coinvolse milioni di
    italiani. Una carriera unica in un periodo storico della Formula
    1, tanto leggendario, quanto doloroso per le tante perdite: Tom
    Pryce, Ronnie Peterson, Patrick Depailler, Riccardo Paletti.
        Un carattere indomito, esuberante al volante, nella vita
    privata Villeneuve è di poche parole e di poche ma solide
    amicizie, un po’ alieno in un mondo pieno di mondanità e
    spensieratezza. Con 68 Gran Premi disputati, 6 vittorie, 13
    podi, Gilles Villeneuve non ha avuto bisogno di vincere un
    mondiale per entrare nella storia della Formula 1 e nel cuore di
    tanti, tantissimi appassionati. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • La regina Elisabetta inaugura una linea della metro

    La regina Elisabetta inaugura una linea della metro

    Nuova uscita a sorpresa oggi della 96enne regina Elisabetta, dopo la clamorosa defezione della settimana scorsa all'apertura tradizionale dell'anno parlamentare a Westminster e la delega per la prima volta da decenni della lettura istituzionale del cosiddetto Queen's...

    Bova si sdoppia, da Don Matteo a Giustizia per tutti con Morales

    Bova si sdoppia, da Don Matteo a Giustizia per tutti con Morales

    Da sacerdote senza tonaca che si muove in moto, don Massimo, in "Don Matteo" su Rai1, a fotografo che finisce per un errore giudiziario  in carcere perché accusato di aver ucciso la moglie ma poi si trasforma durante la detenzione, grazie a studio e tenacia, in...