“Facciamo salpare la Ricerca”, arriva la staffetta contro le malattie oncologiche

Set 10, 2021

  • Condividi l'articolo

    Una corsa che attraversa tutta l’Italia per supportare la Ricerca. E’ la staffetta per la speranza “Facciamo salpare la Ricerca” organizzata da Fondazione Città della Speranza e patrocinata dallo Stato Maggiore della Difesa.

    La staffetta “Facciamo salpare la Ricerca” mira a supportare la ricerca oncologica pediatrica, tema centrale per la Fondazione Città della Speranza che si occupa di promuovere la ricerca scientifica contro le malattie oncologiche. Inoltre, l’iniziativa vuole rendere omaggio alla memoria dei medici Giuseppe Basso e Modesto Carli che hanno dedicato la propria vita alla lotta ai tumori pediatrici.
    Alla conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa sono intervenuti il Generale Massimo Mennitti – Capo del V Reparto del Comando Generale, il Contrammiraglio Angelo Virdis – Capo Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione della Marina Militare, il Colonnello Gianni Massimo Cuneo – Comandante Centro Sportivo Arma dei Carabinieri, la Prof.ssa Antonella Viola – direttrice scientifica dell’Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza e il Dr. Luca Primavera, direttore generale dell’Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza.

    Nell’introdurre l’evento, il Generale Massimo Mennitti, Capo del V Reparto (Relazioni Esterne) del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa, che coniuga beneficienza, ricerca scientifica e sport, forte del sostegno dell’Arma dei Carabinieri e della Marina Militare “sempre attente a promuovere il valore della solidarietà”.
    “Questa Staffetta è una manifestazione che ritengo centrale perché Città della Speranza e IRP insieme agli atleti delle armi dello Stato Maggiore hanno la possibilità di avvicinare le persone, i nostri cittadini. Ho sempre sostenuto che la ricerca e la scienza non si fanno solo nei laboratori dichiara Antonella Viola – Direttrice scientifica di IRP Città della Speranza – sono anche divulgazione. Grazie ad eventi di portata nazionale come questo riusciamo ad esempio a raggiungere ed incuriosire le nuove generazioni ad avvicinarsi a materie che sono percepite come ostiche ma che, in realtà, rappresentano nuove professioni e nel nostro caso nuovi traguardi nella ricerca oncologica pediatrica”.

    “La nostra staffetta per la Speranza ci permette di stare per una settimana insieme ad atleti che oltre a rappresentare l’Italia alle Olimpiadi, in questo caso, porteranno lo spirito dei ricercatori, i volontari, i medici e i nostri piccoli pazienti in un percorso che attraversa diverse regioni Italiane – dichiara Stefania Fochesato responsabile fundraising di Città della Speranza. Siamo onorati di questa collaborazione con lo Stato Maggiore che ci consente tutti gli anni di raccogliere fondi importanti per la ricerca oncologica pediatrica”
    La staffetta avrà il via dalla sede del Comando Interregionale Vittorio Veneto di Padova, città della Fondazione, il prossimo 13 settembre e toccherà 6 diverse regioni Italiane fino a giungere il 18 settembre a Taranto, all’aeroporto militare di Grottaglie, dove la bandiera di Città della Speranza verrà issata sulla portaerei Cavour. Il percorso sarà affrontato da 8 atleti olimpionici che hanno rappresentato il nostro Paese a Tokio, desiderosi di supportare la ricerca.

    Le tappe della staffetta saranno le seguenti:

    – Lunedì 13 settembre: partenza dalla sede del Comando Interregionale Vittorio Veneto di Padova, alla presenza del Comandante delle Frecce Tricolori Gaetano Farina e della campionessa mondo di spada dell’esercito e bronzo alle ultime olimpiadi Mara Navarria
    – Martedì 14 settembre: arrivo ad Assisi
    – Mercoledì 15 settembre: arrivo a Roma presso il Salone d’Onore del Coni, alla presenza della vice presidente Solis Silvia
    – Giovedì 16 settembre: arrivo a Cassino (FR)
    – Venerdì 17 settembre: arrivo alla Reggia di Caserta
    – Sabato 18 settembre: arrivo all’aeroporto militare di Grottaglie con cerimonia per issare la bandiera di Città della Speranza sulla portaerei Cavour. Incontro pubblico serale “La Ricerca è Vita” alla presenza della dott.ssa Antonella Viola, direttrice scientifica dell’Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza, e del dottor Valerio Cecinati, primario del reparto di Oncologia pediatrica del SS. Annunziata di Taranto.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Rimini. Femminicidio di Sonia Di Maggio: al via il processo a Lecce

    Rimini. Femminicidio di Sonia Di Maggio: al via il processo a Lecce

    Si è aperto davanti alla Corte d'Assise di Lecce il processo nei confronti di Salvatore Carfora, il trentottenne campano accusato dell'omicidio della ex compagna, la ventinovenne riminese Sonia Di Maggio. Il delitto risale alla sera del 1° febbraio del 2021, a...