Facebook: utenti visualizzano 10 contenuti odio ogni 10 mila

(ANSA) – ROMA, 19 NOV – La diffusione dei contenuti che
incitano all’odio su Facebook è pari allo 0,10% circa, in
pratica 10 visualizzazioni di questi contenuti ogni 10.000. Lo
rileva Facebook nel suo rapporto trimestrale sull’applicazione
degli standard della comunità relativo al periodo
luglio-settembre 2020. “Grazie ai nostri investimenti nell’Intelligenza Artificiale
siamo stati in grado di rimuovere più discorsi d’odio e di
trovarne un numero maggiore proattivamente”, spiega Guy Rosen in
un momento in cui molti dipendenti, compreso i revisori di
contenuti, sono in smart working.
    Nello specifico, Facebook fa sapere che nel terzo trimestre
2020 ha preso provvedimenti su 22,1 milioni di contenuti di
incitamento all’odio (circa il 95% identificati in modo
proattivo); 19,2 milioni di contenuti relativi a immagini
violente (15 milioni del secondo trimestre); 12,4 milioni di
contenuti relativi a nudità infantile e sfruttamento sessuale
(9,5 milioni del secondo timestre); 3,5 milioni di contenuti di
bullismo e molestie (2,4 milioni del secondo trimestre). Su
Instagram, invece, ha preso provvedimenti su 6,5 milioni di
contenuti di incitamento all’odio (erano 3,2 milioni del secondo
trimestre), di cui circa il 95% identificato in modo proattivo
(85% del secondo trimestre); 4,1 milioni di contenuti relativi a
immagini forti (3,1 milioni del secondo trimestre); 1 milione di
contenuti relativi a nudità infantile e sfruttamento sessuale
(481.000 nel secondo trimestre); 2,6 milioni di contenuti di
bullismo (2,3 milioni del secondo trimestre); 1,3 milioni di
contenuti relativi a suicidio e autolesionismo (rispetto ai
277.400 del secondo trimestre). (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte