‘Farnese Segreto’, a Piacenza il palazzo vive ‘a 360 gradi’

Set 7, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – PIACENZA, 07 SET – Vivere Palazzo Farnese a 360
    gradi, in un’esperienza immersiva e coinvolgente: è quanto
    promette la ‘mostra esperienziale’ che andrà in scena dal 24
    settembre e che si propone di offrire al pubblico, che sarà
    accompagnato dalle guide professioniste già coinvolte nelle
    visite alla scoperta di Piacenza, un percorso inedito
    all’interno del maestoso edificio vignolesco, rendendo
    visitabili ambienti finora preclusi durante i consueti itinerari
    guidati. “L’evento – spiega l’assessore a cultura e turismo
    Jonathan Papamarenghi – si propone non solo come una semplice
    esposizione di opere, ma come un’avventura tutta da vivere e
    scoprire, tra le scale a chiocciola e gli spazi più reconditi
    del Palazzo”.
        Partendo dal Museo delle Carrozze nei sotterranei, si salirà
    per una suggestiva scala a chiocciola fino all’ultimo piano
    dell’edificio, sede attuale dell’Archivio di Stato. Da lì si
    intraprenderà un percorso in discesa che avrà ad oggetto la
    Cappella Ducale e proseguirà nella Pinacoteca, collocata nel
    cosiddetto ‘Appartamento Dorato’ con le volte affrescate da
    autori quali Andrea Seghizzi e Giovanni Battista Caccioli.
        Dalla Pinacoteca si avrà accesso a due mezzanini: in quello
    superiore, tra il piano nobile e l’ultimo piano, originariamente
    destinato ad alcova delle damigelle, si potranno ammirare le ‘Storie Zefiro e Flora’ dipinte tra 1710 e 1711 dal fiorentino
    Sebastiano Galeotti: le dimensioni contenute della stanza
    permettono di apprezzare da vicino la grande qualità dell’opera,
    ma allo stesso tempo la geniale quadratura ideata dal cremonese
    Francesco Natali, collaboratore in più occasioni del Galeotti,
    il quale dilata illusoriamente lo spazio tanto da far percepire
    assai più lontane le mitologiche figure volteggianti. Scendendo
    poi nell’ammezzato si darà spazio ad un artista fiammingo che
    fece fortuna a Piacenza, Robert De Longe. Qui verranno svelati
    sette ovali, donati al museo nel 1961 da Carlo Anguissola ma
    troppo a lungo destinati ai depositi. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Papa: con corsa ad armi nucleari spreco risorse preziose

    Papa: con corsa ad armi nucleari spreco risorse preziose

    (ANSA) - ROMA, 26 SET - "La corsa agli armamenti, comprese le armi nucleari, continua a sprecare risorse preziose che sarebbe meglio utilizzare a beneficio dello sviluppo integrale dei popoli e per proteggere l'ambiente naturale". Lo dice Papa Francesco in un tweet...

    Parolin all’Onu, nuovi diritti spesso imposti senza consenso

    Parolin all’Onu, nuovi diritti spesso imposti senza consenso

    (ANSA) - CITTA DEL VATICANO, 26 SET - Ci sono "nuove interpretazioni dei diritti umani" e "in molti casi, i 'nuovi diritti' non solo contraddicono i valori che dovrebbero sostenere, ma vengono imposti nonostante l'assenza di consenso internazionale". Lo ha detto il...