Forte ondata di immigrazione di ebrei russi in Israele

Condividi l'articolo

(ANSAmed) – TEL AVIV, 17 NOV – Una forte ondata di
immigrazione ebraica dalla Russia in Israele si è verificata nel
2022, di pari passo con l’estendersi del conflitto in Ucraina.
    Lo ha appreso da fonti ufficiali il quotidiano Israel ha-Yom,
secondo cui 32 mila ebrei sono immigrati quest’anno dalla
Russia, triplicando così il flusso da quel Paese rispetto
all’anno scorso. Il dato è ritenuto tanto più significativo alla
luce di segnali giunti negli ultimi mesi dalla Russia di
crescente insoddisfazione delle autorità locali per le attività
della Agenzia ebraica, l’ente che si cura dei preparativi
logistici per l’immigrazione in Israele.
    Complessivamente, scrive Israel ha-Yom, nel 2022 sono
immigrati finora 61 mila ebrei. Al secondo posto di questa
graduatoria si trova la Ucraina (14.450 ebrei), seguita da Usa e
Canada (complessivamente 3.280), Francia (1.957), Bielorussia
(1.750) ed Etiopia (1,474). (ANSAmed).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte