Francia: l’affluenza continua a diminuire, verso il record

Giu 12, 2022

  • Condividi l'articolo

    Scende ancora l’affluenza alle urne nelle legislative in Francia, alle 17 calcolata dal ministero dell’Interno al 39,42%, in ribasso di 1,3 punti rispetto alla stessa ora del 2017, quando aveva toccato minimi storici.

    A mezzogiorno, il calo era stato dello 0,8% rispetto a 5 anni fa.

    I francesi hanno cominciato a votare alle 8 per le legislative che rinnoveranno il Parlamento e daranno una nuova maggioranza al presidente rieletto Emmanuel Macron. Con la sua coalizione centrista Ensemble!, il presidente rischia però – secondo i sondaggi – di perdere la maggioranza assoluta fissata a 289 seggi, per il forte aumento del Nupes, la sinistra riunita sotto l’egida del “tribuno” radicale Jean-Luc Mélenchon.

    La splendida giornata di sole rischia di peggiorare i risultati di un’affluenza che era già prevista in ulteriore calo rispetto al record del 2017, comune inferiore al 50%.

    I risultati di questo primo turno – i ballottaggi sono in programma domenica prossima – saranno resi noti alle 20, ma il complicato gioco del secondo turno, fra duelli e “triangolari” non facilita le previsioni sull’esito finale del voto. Con Marine Le Pen che punta a salire dagli 8 deputati attuali a una trentina, a temere di più l’astensione sembra essere la coalizione di sinistra, che domenica prossima, per cercare di insidiare i macronisti dovrà puntare sulla mobilitazione di chi non andrà alle urne oggi.

    Chi non risulterà eletto direttamente stasera con la maggioranza assoluta nel proprio seggio, per accedere al ballottaggio o dovrà essere arrivato al secondo posto, oppure aver superato il 12,5% dei voti degli elettori iscritti. In questo caso, scatterà la “triangolare” al ballottaggio.

    Se Emmanuel Macron non otterrà la maggioranza assoluta – che aveva largamente insieme ai centristi del MoDem nel primo mandato, con 341 deputati – dovrà scendere a patti con gli altri partiti per far passare le sue riforme, in particolare quella molto controversa che farà aumentare gradualmente nel tempo l’età pensionabile, fino a 65 anni. Di segno opposto il progetto di Mélenchon, che vuole scendere dagli attuali 62 anni a 60.
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Basket, Tonut firma con Milano: “Esaudisco un mio sogno”

    Basket, Tonut firma con Milano: “Esaudisco un mio sogno”

    (ANSA) - MILANO, 25 GIU - Stefano Tonut è un nuovo giocatore dell'Olimpia Milano. L'azzurro, 28 anni, ha firmato un contratto di due anni con i campioni d'Italia che avevano cercato di strapparlo a Venezia già la scorsa estate. "Sono molto felice ed emozionato - le...

    Ecco i giudici della Corte Suprema che hanno votato contro

    Ecco i giudici della Corte Suprema che hanno votato contro

    "Tristemente", molte donne "hanno perso una tutela costituzionale fondamentale. Noi dissentiamo". Lo affermano i giudici liberal della Corte Suprema Sonia Sotomayor, Elena Kagan e Stephen Breyer. I tre giudici hanno votato contro la decisione di capovolgere la Ros v....