Gas: stoccaggi Italia al 39%, media Ue 34,9%

Mag 7, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 07 MAG – Il riempimento degli stoccaggi di
    gas in Italia al 5 maggio aveva raggiunto il 39% della capacità
    a fronte di una media Ue di riempimento del 34,9%. E’ quanto si
    evince dal sito Aggregated Storage Inventory. L’Italia ha una
    capacità di stoccaggio di circa 17 miliardi di metri cubi,
    secondo paese in Ue dopo la Germania. Nel 2021, senza
    l’emergenza dettata dalla guerra in Ucraina il livello di
    stoccaggio alla stessa data era all’incirca del 44%. Secondo quanto si evince dal sito, Portogallo Polonia, Spagna
    e Danimarca sono i Paesi che hanno un livello di riempimento
    maggiore ma a fronte di capacità molto ridotte ( tra la metà e
    un terzo) rispetto a quelle italiane. I Paesi bassi sono poco
    sopra il 28%. Fanalini di coda Austria, Belgio , Bulgaria e
    Croazia che ad oggi oscillano tra poco meno del 21 e poco meno
    del 16% della capacità. La partita degli acquisti si è aperta ad
    aprile e l’Italia conta entro 6 mesi di arrivare al livello di
    stoccaggio stabilito pari al 90% della capacità nei 13 siti di
    stoccaggio del nostro Paese: 9 sono di Snam che è il primo
    operatore in Ue, 3 di Edison e uno di Ital-gas Storage. Il ritmo
    del riempimento varia da giorno a giorno: ad esempio -sempre
    nella giornata del 6 maggio- a fronte di 248,5 milioni metri
    cubi immessi, ne sono stati usati 158 e stoccati 88,4. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Interrotta la fornitura di gas dalla Russia alla Finlandia

    Interrotta la fornitura di gas dalla Russia alla Finlandia

    Azovstal è caduta. Dopo 86 giorni di resistenza che hanno segnato le sorti e l'immaginario della guerra, l'acciaieria simbolo della difesa di Mariupol e dell'Ucraina non è più un bunker inespugnato. L'impianto è "totalmente sotto il controllo delle forze armate...