Gb: palazzo conferma, la regina torna in pubblico il 14

Nov 11, 2021

  • Condividi l'articolo

    La regina Elisabetta, 95 anni, tornerà in pubblico per un impegno ufficiale domenica 14, dopo alcune settimane di riposo imposte dai medici di corte durante le quali è stata sottoposta anche un raro ricovero in ospedale di 24 ore circa per imprecisati accertamenti preliminari. Lo ha reso noto Buckingham Palace, confermando che ella parteciperà – come aveva fatto sapere di voler fare – all’annuale servizio nazionale delle commemorazioni del Remembrance Day, in onore dei caduti di guerra, dinanzi al cenotafio di Londra. La sovrana invece non sarà presente martedì 16 al Sinodo Generale della Chiesa anglicana.  

    “La Regina – si legge nella nota diffusa dal palazzo – parteciperà al Remembrance Day Service al Cenotafio domenica 14 novembre. Come negli anni scorsi Sua Maestà assisterà al servizio dal balcone del ministero degli Esteri (Foreign Office)”. “Conscia del consiglio ricevuto di recente dai suoi medici, ha invece deciso di non presenziare al rito e alla sessione di apertura del Sinodo Generale (della Chiesa d’Inghilterra, di cui è nominalmente capo) martedì 16 novembre”; appuntamento al quale si farà rappresentare “come previsto dal Conte di Wessex”, ossia dal suo figlio quartogenito, il principe Edoardo.

    L’annuncio, per quanto non segni un ritorno alla piena attività dell’anziana matriarca di casa Windsor, colpita quest’anno in particolare dalla perdita del principe consorte Filippo, morto quasi centenario ad aprile dopo 73 anni di matrimonio, appare certamente un segnale positivo. Come segnalano nei primi commenti osservatori vicini alla corte quali la royal correspondent della Bbc, Sarah Campbell, evocando “una buona notizia” per i sudditi e i tanti ammiratori in vista anche dell’attesissimo Giubileo di Platino del 2022: quando la monarca dei record celebrerà i suoi 70 anni di regno.

    Elisabetta II, del resto, si è mostrata in discreta forma già la settimana scorsa, in un video messaggio registrato per incoraggiare all’azione contro il cambiamento climatico i leader presenti alla conferenza internazionale sul CoP26 in corso a Glasgow sotto la presidenza del governo britannico: il più importante fra gli eventi a cui è stata costretta in queste settimane a rinunciare obtorto collo – lasciando spazio al solo primogenito ed erede al trono Carlo e, in seconda battuta, al nipote William – a causa del sostanziale divieto medico di viaggiare o compiere sforzi eccessivi e dell’indicazione tassativa a riposarsi per un periodo di tempo.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • ++ Capo negoziatore Iran a ANSA, ‘non faremo marcia indietro’ ++

    ++ Capo negoziatore Iran a ANSA, ‘non faremo marcia indietro’ ++

    (ANSA) - TEHERAN, 04 DIC - L'Iran "non farà marcia indietro" sulle sue richieste per riattivare l'accordo sul nucleare del 2015. Lo ha detto in un'intervista esclusiva all'ANSA il capo negoziatore di Teheran, il vice ministro degli Esteri Ali Bagheri Kani, aggiungendo...

    Capo negoziatore Iran a ANSA, ‘non faremo marcia indietro’ (2)

    Capo negoziatore Iran a ANSA, ‘non faremo marcia indietro’ (2)

    (ANSA) - TEHERAN, 04 DIC - Lunedì sono riprese a Vienna le trattative tra Iran, Gran Bretagna, Francia, Germania, Russia, Cina, e indirettamente gli Usa, per cercare di riattivare l'accordo, dopo oltre cinque mesi di sospensione seguiti all'elezione a presidente in...