• Giustizia innovativa, semplice, digitale, connessa ai cittadini. Il 14 novembre convegno a Bologna

    Condividi l'articolo

    ER4Justice è un progetto coordinato dalla Fondazione CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane), in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna, che si propone di integrare e rendere più coeso il ‘sistema giustizia’, grazie alla collaborazione tra Regione, sistema universitario nazionale e regionale e uffici giudiziari, nonché di creare risposte e soluzioni pronte all’uso per le controversie che vengono dal territorio.

    Il progetto, cha ha avuto una durata di 2 anni, si conclude con il convegno “Innovativa, semplice, digitale: una giustizia connessa ai cittadini” – in programma lunedì 14 novembre alle 15 – Aula Giorgio Prodi, Complesso Monumentale di San Giovanni in Monte a Bologna.

    L’evento sarà introdotto dal rettore dell’Università di Bologna Giovanni Molari, da Paolo Calvano, assessore al Bilancio, personale, patrimonio, riordino istituzionale, rapporti con Ue della Regione, da Oliviero Drigani, Presidente della Corte d’Appello di Bologna.

    Interverranno poi Daniela Piana, professoressa ordinaria di Scienza politica e coordinatrice scientifica delle borse di ricerca ER4Justice, Antonino Rotolo, professore ordinario di Filosofia del diritto, Paul Nemitz, Principal Adviser di Politiche della giustizia della Commissione europea. Seguiranno Giovanni Canzio, primo Presidente emerito della Corte di Cassazione, Antonino Barletta, professore ordinario di diritto processuale civile, Fabio Nicolicchia, ricercatore di Diritto processuale penale, Monica Palmirani, professoressa ordinaria di Informatica giuridica. Infine Francesco Raphael Frieri, direttore generale alle Risorse, Europa, innovazione e istituzioni della Regione, Vittorio Manes, professore ordinario di Diritto penale e Nicola Selvaggi, vicecapo di Gabinetto del Ministero della Giustizia.

    Durante il convegno verranno anche restituiti i risultati e le linee di lavoro tracciate dai giovani laureati che hanno ricevuto le borse di ricerca nell’ambito del progetto.

    ER4Justice, che raccoglie l’eredità del precedente progetto Justice-ER, si è sviluppato su due linee di azione: sostenere da un lato l’efficientamento del sistema della giustizia attraverso la promozione di 35 borse di ricerca presso gli uffici giudiziari regionali e dall’altro analizzare l’utilizzo dell’intelligenza artificiale nei sistemi giudiziari, applicandola agli strumenti di giustizia predittiva e alle aspettative di prevenzione della criminalità e del rischio per le persone e gli spazi.

    Per approfondire


    Fonte originale: Leggi ora la fonte