• Gp Italia: Binotto, su safety car vera dormita della Fia

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 11 SET – “Oggi c’è stata una vera dormita
    della Fia. Non sappiamo come sarebbe finita, ma è un peccato
    quel che è successo con la safety car. Bisognava cercare di far
    partire la gara al più presto, ma hanno aspettato troppo, e non
    c’era motivo”. Così il team principal Ferrari, Mattia Binotto,
    sul finale del Gp d’Italia con la safety car entrata nella
    posizione sbagliata e rimasta in pista 8 giri. “Sui regolamenti
    hanno cambiato molto ma la F1 ha bisogno di decisioni, meno
    lente”. “Noi abbiamo fatto una bellissima qualifica, poi bene in
    gara anche se Max è andato fortissimo. Bravo Leclerc ma anche
    Sainz, che poteva salire sul podio”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte