Guardie e ladri per un film di culto

Nov 20, 2021

  • Condividi l'articolo

    Un film che nessuno voleva fare, che alla fine ebbe un budget ridicolo (‘Se riesci a fartelo bastare…’ gli dissero), con un protagonista che al regista non piaceva e con un ‘cattivo’ scelto per errore: è così che ‘Il braccio violento della legge’ di William Friedkin – un tipo che ha fatto quasi soltanto film-pietre miliari, da ‘Festa per il compleanno del caro amico Harold’, il primo a trattare il tema dell’omosessualità, all’’Esorcista’, che ha ridisegnato i confini dell’horror ed è stato un successo planetario – è diventato un film culto da cinque Oscar (tra cui miglior regia e migliore attore protagonista) che ha cambiato il volto del poliziesco.
    Sempre guardie e ladri, certo, ma senza confini netti tra bene e male, senza alcun riscatto, senza nemmeno l’ombra di quel romanticismo che aveva caratterizzato tante storie di detective dalla vita non irreprensibile, immerso nello scetticismo più assoluto e girato con uno stile semi-documentaristico che da allora diede un’impronta diversa anche a questo tipo di film (quando i protagonisti passano ore in strada a piantonare qualcuno e li vedi stroppicciarsi le mani e sbuffare vapore dalla bocca, senti freddo anche tu).
    E poi c’è lei: probabilmente la scena di inseguimento più famosa della storia del cinema. Anche per un particolare non da poco: non è tra due auto ma tra un’auto e una metropolitana.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Papa Francesco arrivato in Grecia

    Papa Francesco arrivato in Grecia

    Papa Francesco è arrivato in Grecia, secondo Paese visitato in questo suo 35/o viaggio internazionale. L'aereo del Pontefice, proveniente da Cipro, è atterrato all'aeroporto internazionale di Atene, dove Francesco viene accolto dal ministro degli Esteri, Nikos...

    Djokovic, ‘molto presto decisione su Australian Open’

    Djokovic, ‘molto presto decisione su Australian Open’

    (ANSA) - MADRID, 04 DIC - Novak Djokovic ha concluso la sua stagione da numero 1 Atp con una sconfitta in Coppa Davis e poi ha promesso che prenderà "molto presto" una decisione sulla sua partecipazione agli Australian Open.    Il serbo, che ha...