Guatemala: manifestanti fanno irruzione in Parlamento

(ANSA) – GUATEMALA CITY, 22 NOV – In Guatemala centinaia di
manifestanti hanno fatto irruzione nel Parlamento per protestare
contro il governo. Lo riferisce Efe. I manifestanti, per lo più
incappucciati, hanno sfondato la porta d’ingresso dell’edificio
sede del Congresso e anche le finestre, lanciando torce di fuoco
all’interno dell’edificio, dove non erano presenti parlamentari.
    La protesta arriva dopo l’approvazione del bilancio del
2021, che ha provocato forte scontento nel Paese nei confronti
del presidente Alejandro Giammattei. Giammattei, un medico di 64
anni, è salito al potere a gennaio promettendo di eliminare la
corruzione e combattere la criminalità organizzata. Ma la sua
presidenza è stata dominata dalle polemiche sulla gestione
dell’epidemia di coronavirus, in particolare per le carenze
negli ospedali del paese.
    Il Congresso del Guatemala, dominato dai partiti
conservatori filo-governativi, questa settimana ha approvato un
budget di quasi 13 miliardi di dollari, il più grande nella
storia del paese. La maggior parte dei fondi andrà alle
infrastrutture legate alle grandi imprese, suscitando
indignazione in un Paese in cui la povertà è diffusa e la metà
dei bambini sotto i cinque anni sono malnutriti. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte