• Hero Cup: Molinari e Migliozzi show, Ryder più vicina

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 15 GEN – Francesco Molinari e Guido Migliozzi
    ad Abu Dhabi trascinano al successo il team dell’Europa
    Continentale che, con il punteggio di 14,5 a 10,5, ha superato
    la concorrenza del team della Gran Bretagna & Irlanda. Assoluti
    protagonisti, i due azzurri (Molinari era capitano-giocatore)
    sono stati, con il francese Victor Perez e il danese Nicolai
    Hojgaard, gli unici usciti imbattuti dalla competizione. E lo
    hanno fatto regalando alla loro compagine 3,5 punti a testa, con
    due successi negli incontri di doppio foursomes, uno nel singolo
    e un pareggio nel doppio fourballs. Il torinese e il vicentino
    hanno fornito una grande prestazione e avvicinato così il sogno
    di disputare, al ‘Marco Simone’ la 44/a edizione della Ryder Cup
    che vedrà il Vecchio Continente affrontare, a fine settembre,
    gli Usa di Zach Johnson. Nel singolo, Molinari ha avuto la
    meglio (3&2 il risultato finale) sull’irlandese Shane Lowry che
    nel 2019, dopo il trionfo nel 2018 del piemontese, ha vinto il
    The Open. Molinari ha dominato fin dalle prime battute di gioco
    (era 3 up dopo le prime cinque buche giocate) e dopo aver subito
    il ritorno dell’avversario, che ha portato in parità la sfida
    alla 11, dalla 12 alla 16 ha realizzato tre birdie, decisivi.
        Padrone del match anche Migliozzi, che non ha lasciato scampo a
    Richard Mansell (4&3 l’esito della loro sfida). In vantaggio sin
    dalla prima buca, il 25enne veneto ha realizzato quattro birdie.
        “E’ una vittoria fantastica e ora finalmente posso rilassarmi.
        Sono felicissimo per tutto il mio team, guidare questi ragazzi è
    stato piuttosto facile. A loro i miei complimenti, sono stati
    bravissimi”, la soddisfazione di Molinari. Che dopo aver
    trascinato al trionfo l’Europa nel 2018 alla Ryder Cup di Parigi
    e aver saltato la sfida con gli Usa nel 2021 in Wisconsin, a
    Roma vuole esserci. E con lui Migliozzi, talento in erba del
    golf italiano. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte