Rimini. “Non fanno i tamponi ai figli e li mandano a scuola anche in presenza di casi di positività in famiglia”

“Sono sempre di più i casi di genitori – denuncia l’assessore Morolli – che scelgono di non fare il tampone ai figli, nonostante l’invito dell’Ausl”. E addirittura: “Mi dicono pure che nelle chat scolastiche alcuni genitori segnalano la propria positività e poi il giorno dopo i figli si presentano a scuola invece di stare a casa in quarantena”. Quindi l’appello: “Chiediamo responsabilità verso la società, le persone fragili. Vale il principio che da questa emergenza o ci salviamo tutti o non si salva nessuno. Solo ieri abbiamo ricevuto una decina di segnalazioni. È una situazione che non possiamo più tollerare”. E’ probabile che le situazioni più gravi verranno segnalate in procura.