Rimini. Assicurazione non paga colpo di frusta: giudice la condanna per “lite temeraria”

Dic 29, 2020

  • Condividi l'articolo

    Condannata assicurazione dal giudice di pace del Tribunale di Rimini che ha dato ragione a un automobilista riminese rimasto coinvolto sette anni fa in un incidente stradale. L’uomo era stato tamponato e una perizia medica ne aveva certificato il colpo della frusta. L’essere stato costretto ad aspettare così tanto tempo per il risarcimento per via delle resistenze della controparte e spinto a sopportare un faticoso e immotivato iter giudiziario rappresentano per il giudice un “abuso di processo”. L’assicurazione, così, non solo è stata condannata a pagare il danno fisico, circa 2500 euro, ma anche un’ulteriore somma – 4mila euro – per avere intrapreso una “lite temeraria”.