Rimini. 47enne riminese pretende i soldi per la droga dai genitori: “Vi do il tempo di pregare e poi la facciamo finita, vi ammazzo tutti e due”

Ruppe persino le gambe al padre per avere i soldo della droga. Una situazione alla quale i famigliari non potevano più sottostare. Così avvisarono i carabinieri. “Vi do il tempo di pregare e poi la facciamo finita, vi ammazzo tutti e due”. Questa fu la reazione del 47enne riminese: in preda all’alcol aggredì i genitori e, dopo averli picchiati, li minacciò di morte, per poi scagliarsi contro gli agenti intervenuti sul posto. Non contento ai suoi gliel’aveva giurata: non vi libererete di me. Ed è stato purtroppo di parola: un mese fa dopo essere evaso dalla comunità di recupero dove lo avevano confinato è tornato a farsi vivo e a minacciare i poveri genitori. Così al giudice non è restato altro da fare che emettere nei confronti dell’uomo una ordinanza di custodia cautelare in carcere.