Rimini. 30enne insidia la moglie 80ennne e il marito lo minaccia: “Ti spacco la faccia”. Finisce in tribunale

Il giudice di pace ha assolto un pensionato residente a Rimini che, secondo l’accusa, aveva minacciato un ragazzo riminese. Lui ha 80 anni, il “rivale” solo 30. Già perché a quanto pare quest’ultimo avrebbe insidiato la moglie dell’anziano, anche lei ottantenne: “Se ti avvicini di nuovo a mia moglie ti spacco la faccia”. La donna soffre di un principio di Alzheimer e lui temeva potesse essere ingannata. L’allarme era scattato quando il ragazzo aveva accompagnato la donna a ritirare la pensione. Il marito, nel controllare i soldi, aveva notato un ammanco. Il giovane dal canto suo ha spiegato di essersi prestato ad aiutare la donna solo perché ama fare volontariato. Alla luce delle minacce si era costituito parte civile: aveva chiesto un risarcimento di 15mila euro. Rimarrà tuttavia a bocca asciutta.