Rimini. Picchia la moglie nel sonno: “Se avessi preso una prostituta di strada, sarebbe stata meglio di te”

Un uomo di 49 anni originario della Campania, difeso dall’avvocato Piero Venturi, è stato condannato alla pena di due anni e quattro mesi con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. Tra il 2013 e il 2015 ha fatto subire alla moglie che voleva lasciarlo una serie incredibile di violenze e atti persecutori, oltre che a gravi minacce: “Non mi manderai in galera, preferisco finire al cimitero, e non da solo” e ancora: “Se avessi preso una prostituta di strada, sarebbe stata meglio di te”. La donna ha riferito di essere stata picchiata in più occasioni dall’ex marito, una volta persino nel sonno. Un pugno in faccia, a freddo, così dal nulla, mentre lei era totalmente indifesa.