Rimini. Padre marocchino minaccia l’amichetto della figlia: “Se ti rivedo con lei ti ammazzo, non mi frega di andare in galera”

Giu 7, 2021

  • Condividi l'articolo

    I fatti risalgono al 2018. Un padre di famiglia marocchino, 52 anni, terrorizzò sia un ragazzino italiano, che i suoi familiari. Fu la mamma del giovanissimo a rivolgersi alla magistratura sollecitandone l’intervento, dopo le pesanti minacce di morte che l’immigrato nordafricano aveva rivolto al figlio .L’uomo avrebbe pronunciato parole durissime verso il quattordicenne riminese, dopo averlo sorpreso alla fermata dell’autobus in compagnia della figlia: “Per questa volta passi, ma se ti rivedo un’altra volta con lei ti ammazzo: non me ne frega niente di andare in galera”. Il marocchino aveva anche minacciato la famiglia del giovane. “Spero che non si rivedranno più, sennò finisce male: lo ammazzo”. Ora il soggetto è a processo con l’accusa di stalking. In tribunale si aspettano solo le testimonianze della figlia e della madre, ma per convincerle sono stati interessati i carabinieri.