Rimini. Propone di “vendersi” assieme alle lucciole: condannato militare per sfruttamento della prostituzione

Giu 10, 2021

  • Condividi l'articolo

    Condannato a un anno e quattro mesi di reclusione per il reato di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. L’imputato è un carabinieri trentanovenne della provincia di Foggia all’epoca dei fatti, risalenti a quasi nove anni fa, in servizio nelle Marche a Urbino. Il militare aveva una doppia vita in Riviera dove frequentava un giro di prostitute e si proponeva di dare loro una mano scrivendo annunci da pubblicare su internet, si rendeva disponibile a scattare loro delle fotografie senza veli. Avrebbe inoltre proposto a un paio di lucciole di accettarlo come partner per vendersi in rete come “coppia” a donne o coppie interessate all’esperienza in cambio di quattrocento euro da dividere.

  • Rimini. Morte del parà Scieri, Antico ha chiesto il rito abbreviato

    Rimini. Morte del parà Scieri, Antico ha chiesto il rito abbreviato

    Ha chiesto di essere giudicato con rito abbreviato, Andrea Antico sottufficiale del 7° Reggimento Vega, unico militare ancora in servizio, nel processo per la morte di Emanuele Scieri, il parà di 26 anni morto nella caserma “Gamerra'”di Pisa il 13 agosto 1999. Antico,...