Rimini. Padre accusato di violenza sessuale sulla figlia si professa innocente e accusa a sua volta la 14enne di disagi legati all’adolescenza

Giu 17, 2021

  • Condividi l'articolo

    Accusato di avere violentato la figlia 14enne padre è finito dietro le sbarre: l’uomo professa la sua innocenza e accusa la ragazzina di essere affetta da profondi disagi legati all’adolescenza. A suo dire insomma avrebbe inventato tutto.Il cinquantaseienne ammette una sola “colpa”: avere lasciato la sua famiglia per tredici mesi per risolvere delle questioni delicate nel proprio Paese d’origine, in America latina. Ma perché la ragazzina dovrebbe inventarsi tutto? La prima a crederle è stata proprio la madre: sconvolta si è rivolta alla questura. Il cinquantaseienne nega i toccamenti, ma anche di avere vissuto situazioni ambigue con la figlia, che potevano cioè essere equivocate. Le indagini proseguono intanto in attesa dell’interrogatorio di garanzia.

  • Rimini. Centrodestra, elezioni: Lega pronta a sostenere Barboni

    Rimini. Centrodestra, elezioni: Lega pronta a sostenere Barboni

    Oltre alla candidatura a sindaco di Enzo Ceccarelli, la Lega è pronta a sostenere quella del senatore Antonio Barboni, coordinatore provinciale di Forza Italia. Quindi ad oggi i nomi sono due, Ceccarelli e Barboni. Si attende a questo punto una decisione in modo che...