I sindacati, due milioni lavoratori ancora nella crisi Covid

Dic 29, 2021

  • Condividi l'articolo

    E’ necessario “provvedere immediatamente ad una ulteriore proroga degli ammortizzatori con causale Covid e del blocco dei licenziamenti, per evitare che nei primi giorni del nuovo anno esploda una crisi occupazionale che, sinora, si è riusciti ad evitare”. E’ quanto chiedono i sindacati del commercio, del turismo e dei servizi Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs, sostenendo che senza la proroga delle misure in scadenza a fine anno è “a rischio l’occupazione e il reddito per oltre due milioni di lavoratrici e lavoratori del turismo, del terziario e degli appalti di servizi, ancora interessati dalla crisi”.

     Il crollo della domanda turistica “giunge dopo oltre un anno e mezzo di grandi difficoltà nel settore, che ha già comportato la chiusura di molti esercizi e il ridimensionamento di imprese medio-grandi. L’occupazione, nonostante un massiccio ricorso agli ammortizzatori sociali, è pesantemente diminuita, soprattutto nelle componenti dei giovani e delle donne. Tutto ciò si riflette direttamente anche sulla distribuzione commerciale al dettaglio e sulle attività in appalto di entrambi i settori”, affermano i sindacati. “Giunto ormai a definizione l’iter di approvazione della legge di Bilancio, che, pur a fronte di reiterate sollecitazioni dei sindacati e delle associazioni datoriali dei settori coinvolti, non prevede alcuna disposizione in merito, è ora indispensabile – concludono – intervenire per sostenere lavoratori ed imprese almeno fino al mese di giugno del prossimo anno”. 
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Pga: Molinari rallenta, Rahm vola in testa a San Diego

    Pga: Molinari rallenta, Rahm vola in testa a San Diego

    (ANSA) - ROMA, 28 GEN - Francesco Molinari a San Diego, nel secondo round del 'Farmers Insurance Open' di golf, non riesce a ripetere la buona prestazione offerta nel primo round e, complice un parziale chiuso in 72 (par) su un totale di 138 (66 72, -6) colpi, scivola...

    Scuola, più dell’80% dei ragazzi è in presenza

    Scuola, più dell’80% dei ragazzi è in presenza

    "Più dell'80% dei nostri ragazzi è a scuola in presenza". Così il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi a margine della visita al Campo di Fossoli, nel Modenese, per il 'viaggio della memoria'. Bianchi ha risposto così a chi gli chiedeva aggiornamenti in merito...