Il fidanzato in stato di arresto. Lei sparisce nel nulla: è giallo

Nov 18, 2020

  • Condividi l'articolo

    Ha lasciato nella sua casa della provincia pisana documenti e soldi, e dalla notte di Halloween oltre due settimane fa – è scomparsa nel nulla, come inghiottita dal buio. È un autentico giallo, quello intorno alla sparizione della 29enne ucraina Khrystyna Novak, fidanzata con un imprenditore del cuoio di origini spagnole di 41 anni.

    I due vivevano in una villetta nelle campagne di Orentano, una frazione di Castelfranco di Sotto (Pisa): la routine della coppia è stata rotta improvvisamente poche ore prima della sparizione, quando gli agenti di polizia hanno arrestato il fidanzato durante un blitz. Nell’abitazione dei due le forze dell’ordine hanno trovato armi due pistole, caricatori e cartucce oltre a denaro in contanti, 4,5 km di droga e una serra per la coltivazione della marijuana ricavata nel sottotetto. Khrystyna è stata portata in Questura per accertamenti e rilasciata cinque ore più tardi, dopo aver verificato che fosse estranea ai fatti contestati al compagno. Ma da quel momento è scomparsa nel nulla. Secondo le testimonianze di alcuni vicini, dopo poche ore avrebbe lasciato la villetta senza portare con sé soldi e documenti. A lanciare l’allarme è stata la mamma della giovane, Inna, che vive in Ucraina: la procura di Pisa ha aperto un’inchiesta e dato il via alle ricerche, anche perché i primi avvistamenti a Montecatini e Cecina si sono rivelati infondati. Se dal carcere Don Bosco di Pisa il convivente ha lanciato un appello tramite il suo avvocato: «Telefona a qualcuno, fatti trovare, stiamo in ansia per te». Secondo un’amica di Khrystyna, Rada Garmash, che ha sentito la mamma della scomparsa, la coppia andava d’accordo e aveva anche iniziato a pensare al matrimonio. «Inna ha raccontato che la figlia era innamorata di quell’uomo, volevano andare a vivere in Ucraina dopo le nozze» riporta Rada, aggiungendo però che la 29enne dopo l’arresto del compagno, «era molto scioccata da ciò che era accaduto, non immaginava che lui nascondesse certi affari».

    La ragazza, alta un metro e 65, non possiede un’auto. Tra gli uomini della squadra mobile di Pisa e del commissariato di Pontedera restano forti dubbi su un suo allontanamento volontario perché nella villetta sono stati trovati tutti i suoi effetti personali, tranne il cellulare, che però risulta sempre spento. Della vicenda si occuperà anche la trasmissione «Chi l’ha visto?» in onda stasera. Intanto, i profili social della giovane donna non vengono aggiornati dal momento della scomparsa.

    Tra le ipotesi ancora al vaglio c’è quella che la donna si sia allontanata per paura di finire nei guai dopo l’arresto del compagno, oppure potrebbe aver incontrato qualche malintenzionato lungo la strada. Ma in entrambi i casi resta il giallo di soldi e documenti lasciati a casa, e di un cellulare muto da due settimane.



    Fonte originale: Leggi ora la fonte