Il Teatro Comunale di Modena cointitolato a Mirella Freni

Set 30, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – MODENA, 30 SET – Modena, Città del Belcanto, rende
    omaggio a Mirella Freni, protagonista indiscussa del mondo
    dell’opera lirica, che con le sue interpretazioni ha fatto la
    storia di questo genere nel corso di oltre cinquant’anni di
    carriera, cointitolandole il suo teatro, già dedicato a Luciano
    Pavarotti, che d’ora in poi si chiamerà Teatro Comunale di
    Modena “Pavarotti-Freni”.
        Mirella Freni, o meglio ‘Mirella’ per amici e concittadini,
    era nata nel 1935 e nella sua città, dove aveva debuttato come
    Micaela nella Carmen di Bizet nel 1955, è deceduta nel febbraio
    del 2020. Cittadina del mondo, a suo agio nei maggiori teatri,
    dal Metropolitan di New York al Covent Garden di Londra,
    dall’Opéra di Parigi al Bolshoi di Mosca, Mirella Freni amava
    ripetere che era soprattutto una ‘modenese’. Il suo cuore e la
    sua casa sono sempre rimasti nella sua città, dove tornava per
    vivere con semplicità fra i suoi affetti. Sorella ‘di latte’ di
    Luciano Pavarotti, con il quale mantenne un rapporto
    indissolubile, legò il proprio percorso professionale e privato
    a Leone Magiera e Nicolai Ghiaurov, due artisti stimati nel
    mondo. Nell’ultimo periodo della sua attività musicale si è
    impegnata con passione all’insegnamento.
        Il Comunale “Pavarotti-Freni” riapre ora le porte al
    pubblico, dopo un periodo di chiusura per un lavoro di
    ammodernamento del palcoscenico e degli impianti, con un
    concerto il 3 ottobre alle 18 e alle 21, dedicato alla sua
    artista più illustre con un programma di brani tratti da titoli
    celeberrimi di Bizet, Puccini, Ciajkovskij e Gounod. La
    direzione musicale dello spettacolo è affidata a Stefano
    Ranzani, con solisti alcuni allievi di Mirella Freni. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte