Il Viminale ai sindaci, sempre il doppio cognome se manca l’intesa dei genitori

Giu 17, 2022

  • Condividi l'articolo

    Dopo la sentenza della Corte costituzionale sul doppio cognome, per attribuire al figlio un solo cognome “è imprescindibile” l’accordo tra i due genitori.

    In mancanza di questo accordo, “devono attribuirsi i cognomi di entrambi i genitori, nell’ordine dagli stessi deciso, e qualora questo ulteriore accordo manchi, come precisa la Corte nella decisione, è necessario l’intervento del giudice“.

    Lo scrive il capo Dipartimento Affari interni e territoriali del Viminale, Claudio Sgaraglia, in una circolare ai prefetti per sensibilizzare i sindaci affinché forniscano le indicazioni agli uffici di stato civile dei Comuni sulla sentenza.

    Dunque, in attuazione della sentenza della Corte costituzionale, si legge nella circolare, “l’ufficiale dello stato civile dovrà accogliere la richiesta dei genitori che intendono attribuire al figlio il cognome di entrambi, nell’ordine dai medesimi concordato, al momento della nascita, del riconoscimento o dell’adozione, fatto salvo l’accordo per attribuire soltanto il cognome di uno di loro soltanto”.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Vietnam: investimenti esteri per 14 miliardi di dollari

    Vietnam: investimenti esteri per 14 miliardi di dollari

    Il Ministero della pianificazione e degli investimenti vietnamita ha annunciato che la somma complessiva dei capitali provenienti da investitori esteri ha raggiunto finora quest'anno la cifra di 14,03 miliardi di dollari, con una crescita complessiva del 91,1%...

    Cina, da G7 mentalità da Guerra Fredda e pregiudizio

    Cina, da G7 mentalità da Guerra Fredda e pregiudizio

    La Cina attacca il G7, accusandolo di aver "usato ancora una volta il comunicato del vertice per promuovere la narrativa della 'democrazia contro l'autoritarismo' e per interferire "gravemente nei suoi affari interni, attaccando e diffamando la Cina e incitando a...