• “Illogico ridiscuterlo”. Il Cav blinda il Pnrr

    Condividi l'articolo

    Intervistato da ilsettimanale.pmi.it, Silvio Berlusconi ha affrontato il tema del Pnrr: “Sarebbe gravissimo se per ridiscuterlo si mettessero a rischio risorse preziose che con tanta fatica abbiamo procurato per far ripartire l’Italia“. Con il Pnrr, aggiunge il leader di Forza Italia, si avranno “più di 200 miliardi di euro, che significano quasi 3.500 euro per ogni italiano. Aggiustamenti marginali naturalmente è del tutto ragionevole farli, in accordo con l’Europa, alla luce di mutate condizioni, ma nulla più di questo. Ridiscutere il Pnrr sarebbe illogico e pericoloso, mentre non c’è nessun motivo vero per chiederlo“.

    A proposito dello scostamento di bilancio in ragione del caro bollette, Silvio Berlusconi ha ribadito il suo ‘no’ allo scostamento di bilancio, anche se la sua non è una presa di posizione netta e irremovibile ma è dipendente da diversi fattori, che vanno a incidere sulla decisione finale. “Se è possibile è meglio evitare lo scostamento. Ma non fino al punto di provocare la rovina di molte imprese e di molti lavoratori. Per fare questo, è il Governo che deve dirci se lo scostamento è necessario, e per quale cifra“.

    Il Cavaliere ha poi affrontato e discusso le modalità con le quali ha condotto la campagna elettorale che ormai giunge al termine. Una campagna pionieristica che l’ha visto sperimentare i principali canali comunicativi per la sua campagna condotta solo attraverso media e social ma che l’ha impegnato anche in piattaforme alternative come Tik tok, dove Silvio Berlusconi si rivolge principalmente ai giovani e ai giovanissimi, con un linguaggio a loro più familiare rispetto a quello istituzionale. “Su Tik Tok sto sperimentando nuovi linguaggi e lo trovo molto interessante. Se posso aggiungerlo, il mio primo video ha superato a oggi i 9 milioni di visualizzazioni. Credo che sia il record mondiale, almeno per un leader politico“, ha aggiunto nel corse dell’intervista rilasciata a ilsettimanale.pmi.it.

    Nel suo programma, Silvio Berlusconi ha toccato una moltitudine di temi, alcuni dei quali meno forti di altri ma fondamentali per spiegare all’elettorato che l’intenzione di Forza Italia è quella di rivolgersi a tutti. In quest’ottica rientrano anche le misure relative agli animali domestici, per i quali il Cavaliere ha da sempre una grande passione: “Come ci ricorda Papa Francesco, la cura del creato è un dovere che abbiamo nei confronti di noi stessi, dei nostri simili, delle future generazioni. Credo che ogni insensata sofferenza inflitta a un animale sia qualcosa che vada contro il nostro senso di giustizia e la nostra stessa dignità umana. Quando guardo i tre cagnolini che mi tengono compagnia ogni giorno, penso spesso alla frase del grande Totò: ‘I cani sono una via di mezzo fra un angelo e un bambino’. Ci amano incondizionatamente, senza mai giudicarci. Come si può fare loro del male?“.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte