Inail: in 3 mesi 189 morti lavoro (+2,2%); infortuni +50,9%, aumentano fra donne

Apr 28, 2022

  • Condividi l'articolo

    Le denunce di infortunio sul lavoro presentate all’Inail tra gennaio e marzo sono state 194.106 con un aumento del 50,9% rispetto allo stesso periodo del 2021. Lo rileva l’Inail spiegando che si tratta di dati provvisori e che il confronto richiede “cautele”. Il dato si confronta con un periodo di restrizioni. Le denunce di incidenti con esito mortale nel primo trimestre sono state 189 (+2,2%). Sono in aumento le patologie di origine professionale denunciate con 14.517 denunce (+6,9%). 

    L’incremento dei casi mortali di incidenti sul lavoro rilevato tra i primi trimestri del 2021 e del 2022 è legato solo alla componente femminile, i cui casi mortali denunciati sono passati da 14 a 24, mentre quella maschile scende da 171 a 165. Secpndo i dati Inail, sono in aumento le denunce dei lavoratori italiani (da 158 a 163), in calo quelle dei comunitari (da 9 a 8) e in parità quelle degli extracomunitari (18 in entrambi i periodi)


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Record rossi a tecnici: Ulivieri, capire difficoltà arbitri

    Record rossi a tecnici: Ulivieri, capire difficoltà arbitri

    (ANSA) - ROMA, 16 MAG - "Avete chiamato me che sono un esperto, ho il record mondiale di espulsioni con sette rossi. Io volevo imitare Liedholm ma poi non ci riuscivo". Il presidente dell'associazione italiana allenatori (Aiac), Renzo Ulivieri, interviene a Radio...

    Ronzulli: “Berlusconi decide per il meglio di tutti”

    Ronzulli: “Berlusconi decide per il meglio di tutti”

    Senatrice Licia Ronzulli, dopo la sua nomina alla guida della Lombardia, regione simbolo della storia di Forza Italia, si parla di rivoluzione o di resa dei conti interna al partito. Come vive questa investitura e come nasce questa sua nomina?«Il presidente Silvio...